Linux Fedora non ha nessuna intenzione di allentare la presa sulle enormi funzionalità che continua ad implementare da mesi e mesi ad una velocità incredibile, con un ritmo che quasi spaventa il resto della comunità Linux.

Ecco quindi che Fedora 26 ne inventa un’altra delle sue e decide di voler implementare la funzionalità TRIM/discard di default sui nuovi dischi criptati tramite dm-crypt.

Al momento, con dm-crypt di LUKS1 sui volumi criptati, il supporto TRIM/discard non può essere abilitati di default. Tuttavia, a causa delle sempre migliori performance degli SSD, Fedora 26 ha in piano di abilitare il supporto di default sulle nuove partizioni SSD criptate create, senza cambiare nulla alle partizioni già esistenti.

Ciò comporterebbe un importante aumento prestazionale sul fronte I/O (a meno che qualcuno dei vostri SSD sia difettoso). Altre info qui.