GIMP celebra i propri 20 anni di attività ed anche grazie a questo sono qui a presentarvi una guida, semplice e veloce, su come installare GIMP 2.8.16 sia su Linux Ubuntu che su Linux Mint (ed eventuali derivate) tramite PPA. Iniziamo subito con la guida!

Changelog

GIMP 2.8.16 integra tutta una serie di novità che vi riporto direttamente in inglese:

  • Core:
    • seek much less when writing XCF;
    • don’t seek past the end of the file when writing XCF;
    • Windows: call SetDLLDirectory() for less DLL hell;
    • fix velocity parameter on .GIH brushes;
    • fix brokenness while transforming certain sets of linked layers;
  • GUI:
    • always show image tabs in single window mode;
    • fix switching of dock tabs by DND hovering;
    • don’t make the scroll area for tags too small;
    • fixed a crash in the save dialog;
    • fix issue where ruler updates made things very slow on Windows;
  • Plug-ins:
    • fix several issues in the BMP plug-in;
    • make Gfig work with the new brush size behavior again;
    • fix font export in the PDF plug-in;
    • support layer groups in OpenRaster files;
    • fix loading of PSD files with layer groups.

Installare GIMP su Ubuntu o Linux Mint via PPA

Aprite un terminale (così fondamentale) e scrivete i seguenti comandi:

sudo add-apt-repository ppa:otto-kesselgulasch/gimp

sudo apt-get update

sudo apt-get install gimp

GIMP verrà installato ed inoltre saranno inclusi anche i plugin G’MIC e GIMP PLugin Registry. Se invece volete scaricare i tar.gz del programma, potete recarvi alla pagina di Download di GIMP.

E se invece adesso lo volessi eliminare?

Se siete stufi di avere sul PC GIMP, potete eliminarlo tramite questi due semplicissimi comandi:

sudo apt-get install ppa-purge sudo

ppa-purge ppa:otto-kesselgulasch/gimp

il programma verrà disinstallato e potrete dirgli addio.