Home / Linux / Debian / Ian Murdock, padre di Debian, muore: suicidio?

Ian Murdock, padre di Debian, muore: suicidio?

Era il lontano 1993 quando Debian Linux venne fondato. Deb è l’abbreviazione di Deborah, sua ragazza all’epoca e Ian il suo nome. La distro, capostipite del mondo Linux, nacque con il suo seguente messaggio, specificando anche la sua apatia su come le altre distro corressero verso il denaro. In poco tempo divenne anche tecnico della Linux Foundation. Divenne quindi colui che fondò la distro che più rispettava (e rispetta tutt’ora) i principi del software libero (prerogativa che dovrebbe sempre essere fondamentale su Linux). Ma purtroppo, l’abbiamo perso.

Tentato suicidio?

Le circostanze della sua morte sono abbastanza sospette. Sembra che abbia scritto, giorno 28, questo post:

I’m committing suicide tonight…do not intervene as I have many stories to tell and do not want them to die with me #debian #runnerkrysty67″

il che fa subito pensare ad un suicidio. Sembra anche che abbia avuto un confronto decisamente ostile (con rivelazioni a dir poco scioccanti di Murdock, a cui francamente credo) con la polizia nella sera di giorno 26 Dicembre, dove sembra che la polizia abbia ricevuto la segnalazione di un uomo che cercava di entrare con la forza in un’abitazione. Secondo le rivelazioni della polizia, l’uomo era Ian Murdock, che aveva bevuto ed opposto resistenza. Sembra poi sia intervenuto un medico a curare un’abrasione sulla sua fronte, successivamente rilasciato per recarsi in ospedale.

Sembra però che alle 02.40 locali, quindi qualche ora dopo, la polizia sia stata chiamata nuovamente perché Murdock stava bussando con forza sulla porta di un vicino. La polizia lo ha portato in cella, poi è stato rilasciato per cauzione ed è morto il giorno dopo.

Debian lo saluta a modo suo

La comunità di Debian saluta il suo fondatore in questa pagina, spiegando da cima a fondo come Ian iniziò la sua attività e come inviargli le condoglianze, su questa mail: in-memoriam-ian@debian.org

Perdiamo quindi il fondatore di un pilastro, che speriamo non crollerà mai, né ora, né in futuro.

Riposa in pace Ian, qualunque cosa sia successa. La comunità Linux ti ringrazia interamente per il lavoro che hai, egregiamente, svolto.

Riguardo a: Salvo Cirmi (Tux1)

Un pinguino intraprendente che dopo diversi anni di "servizio" online (e soprattutto delle guide) ha acquisito conoscenze non di poco conto sui settori Android, Linux e Windows. Le mie specialità sono il modding e le review. Nel tempo libero (che è raro trovare) suono il piano, mi diverto effettuando modding e provando distribuzioni Linux, BSD ed altre.

Guarda anche..

ReactOS 0.4.10 rilasciato: una nuova esperienza “Windows Open-Source” vi attende!

ReactOS, ReactOS, ReactOS: un nome, un progetto, una leggenda. Un sistema operativo che va a costituire quello …