Era da tempo che non vi creavo una guida bella completa, una di quelle su cui è proprio difficile commentare dato che non si può sbagliare seguendo i passaggi ed è difficile che sorgano dubbi (cerco sempre di essere completo eh).

Ad ogni modo, pochissimi giorni fa ho trovato un nuovo (e completo/finale/stabile, l’hanno inserito proprio così invece di partire dalle Alpha/Beta come si fa di solito sui topic di xda) progetto di ROM Android 7.1.2 Nougat Resurrection Remix per Sony Xperia Z3.

Anche se un poco diffidente (causa pochi screenshot) decido di provarla lo stesso. Il risultato? Eccezionale. Anche se ho preferito apportare qualche piccola modifica per renderla, se non identica, anche superiore (per durata della batteria) alle ROM originali Sony (vi spiego anche quelle alla fine del post, tranquilli! :D).

Questa la considero inoltre la GUIDA DEFINITIVA sul ROOT, sblocco bootloader, backup chiavi DRM, recovery ed installazione ROM per Sony Xperia Z3. QUALSIASI ALTRA GUIDA SU QUESTO SMARTPHONE, SUL WEB, SARA’ PROBABILMENTE MENO COMPLETA DI QUESTA. Perlomeno in italiano.

NOTA: La guida sarà PARTICOLARMENTE lunga (e si, probabilmente complicata). Se siete alle prime armi con ROOT ecc, vi consiglio di lasciare perdere (o chiedete aiuto ad un amico più esperto). Ad ogni modo, se volete rivoluzionare, in bene, il vostro Z3, ve la consiglio vivamente.

Screenshot!! 

Info sulla ROM!

E’ fondamentalmente una Nougat leggermente improntata dalla linea seguita LineageOS. Avrete però in più tutte le personalizzazioni possibili offerte da Resurrection Remix presente nelle impostazioni (che permette di impostare davvero moltissime interessanti cose) e le varie Opzioni aggiuntive sparse qua e là tra le impostazioni.

E’ presente AudioFX come equalizzatore, una galleria con lettore video che non vi farà mancare quella Sony, un lettore musicale molto simile a quello originale per funzionalità e le magnifica novità di Android 7.1.2.

Ecco altre info:

ROM OS Version: 7.x Nougat
ROM Kernel: Linux 3.4

Version Information
Status: Stable

Created 2017-06-26
Last Updated 2017-07-03

1: Download di tutto il materiale necessario

Avrete bisogno di ROOT, Recovery, sblocco bootloader, backup chiavi DRM (NON SBLOCCATE IL BOOTLOADER PRIMA DI AVER FATTO QUESTO PASSO O VI GIOCATE PER SEMPRE GLI ALGORITMI SONY) e ripristino ROM Android 4, necessaria per fare il ROOT e mettere la recovery.

  • Scaricate giefroot per il ROOT su PC da qui;
  • Scaricate la NUT Dual Recovery per Sony Xperia Z3 da qui (è una speciale doppia recovery: potete avviare sia la TWRP che la Philz quando preferite!);
  • Scaricate la ROM Android 4 per Xperia Z3 da qui (obbligatoria per ROOT e recovery);
  • Scaricate la ROM Android 7.1.2 Resurrection Remix per Sony Xperia Z3 da qui (controllate QUI per ulteriori aggiornamenti);
  • Scaricate il tool per il backup delle chiavi DRM da qui;
  • Scaricate Flashtool da qui (il programma per inserire al ROM android 4 e ripristinare il telefono in caso di necessità);
  • Scaricate l’installer di ADB sul PC da qui;
  • Scaricate SuperSu 2.82 da qui;
  • Scaricate le Google Apps per Android 7.1 da qui (selezionate ARM, 7.1, Pico)(sarebbe il Play Store);
  • Batteria carica al 60%. Potreste impiegarci davvero tempo a seguire tutti i passaggi, vi consiglio una buona carica.
  • Pop-Corn. A volontà.

Prima di procedere, fate un ripristino di fabbrica dalle Impostazioni–>Backup del telefono. Così facendo, quando ripristinerete la ROM Android 4, non avrete problemi di riavvii continui com’è capitato a me (ho risolto impostando APPS_LOG ed USERDATA backup da flashtool, in caso di problemi fate lo stesso).

2: Ripristino ROM Android 4!

Senza, non potreste fare il ROOT/inserire la recovery (potreste con metodi alternativi/complicati e pericolosi che non vi consiglio su Android 5/6).

  • Installate Flashtool sul PC e apritelo. Inserite la ROM Android 4, in formato .tft così come la scaricate, su C–>Utenti–>Vostronomeutente–>.flashTool–>firmwares.
  • su Flashtool, cliccate sulla prima icona a forma di fulmine in alto a sinistra e, nella finestra che si apre, selezionate FlashMode. Si aprirà un’altra finestra. Selezionate tutto come nella seguente figura (dovete fondamentalmente selezionare tutte le Opzioni di Sin e cliccare, sulla sinistra, sulla ROM che volete inserire)(potreste perdere il contenuto della micro-SD, toglietela per sicurezza):

  • fatto ciò, spegnete il telefono e mettetelo in modalità Download. Per farlo, da spento, premete il pulsante d’accensione e tenere premuto il pulsante Volume Giù mentre lo collegate al PC. Dovrebbe comparire, e rimanere, il led di colore verde sul telefono. Se è così, premete Flash e aspettate che l’operazione finisca. Avrete così Android 4 al termine dell’operazione.

3: ROOT su Sony Xperia Z3!

E’ il momento del ROOT.

  • Sul PC, estraete il contenuto della cartella di gfroot. Sul telefono, attivate le Opzioni Sviluppatore (si attivano così) e abilitate Debug USB, Rimani Attivo e Posizioni Fittizie;
  • collegate il telefono al PC così com’è (comparirà una finestra relativa al Debug USB che dovete accettare per accoppiarlo al PC), sul PC aprite il file install.bat per avviare il processo di ROOT e apparirà un terminale con delle scritte. Farà tutto automaticamente. Se tutto va bene, compariranno diverse scritte con tanti numerini, e ad un certo punto il telefono si riavvierà. Finito il riavvio, sul PC all’interno del terminale premete un tasto qualsiasi: in questa maniera verificherà che il ROOT sia presente ed eseguito perfettamente (vi apparirà anche una finestra di Concedi permessi ROOT da accettare sul telefono). Riavviate il telefono e avrete il ROOT.


4: Backup chiavi DRM!

Come ho già spiegato in alcuni articoli in passato, Sony ha inserito gli algoritmi come quelli per il miglioramento delle immagini XReality e tutto il resto all’interno di una particolare partizione del telefono. Questi algoritmi, raggruppati in chiavi, sono unici per ogni singolo Xperia Z3. Ciò significa che, a meno che non fate un backup, una volta sbloccato il bootloader li perderete per sempre, senza nessun modo per ripristinarle.

Andiamo quindi a fare un backup, per far si di poterle ripristinare sulla ROM originale Sony se la ROM Android 7 non vi piace.

  • Estraete il contenuto del tool di backup delle chiavi DRM sul PC. Fatto ciò, collegate il telefono al PC ed aprite il file di nome Backup-TA.bat. Si aprirà la seguente finestra:


premete un tasto qualsiasi della tastiera per continuare ed accedere alla finestra di destra, che farà tutto automaticamente. Ad un certo punto vi chiederà cosa volete fare: selezionate 1.backup premendo 1 e dando Invio sulla tastiera. Verrà creato il backup.

  • se tutto è andato bene, troverete un file di nome TA-backup-datavostrobackup.zip ecc dentro la cartella Backup-TA-9.11–>Backup e quindi ora le vostre chiavi DRM sono al sicuro. Backup effettuato!

5: Sblocco bootloader!

Questa parte è abbastanza semplice.

  • Andate a questo indirizzo e selezionate Sony Xperia Z3 nella finestra in basso;
  • cliccate su Continue e vi verrà chiesto l’indirizzo e-mail. Inseritelo, verificate di non essere un robot risolvendo il captcha e cliccate su Submit. Riceverete presto via e-mail un link con le istruzioni per sbloccare il bootloader. MOLTO PROBABILMENTE la trovate sulla sezione SPAM della posta, come nel mio caso, quindi cercate lì. Dovreste riceverla quasi immediatamente;
  • una volta ricevuta la e-mail, cliccate sul link e vi verrà chiesto l’IMEI del telefono. Inseritelo (lo trovate su Impostazioni–>Info telefono–> o sulla scatola direttamente), accettate le clausole e andate avanti. Vi spunteranno diversi codici da inserire via terminale.
  • Fondamentalmente dovete fare così: andate, sul PC, su C–>ADB (appare dopo aver installato l’installer di ADB) e, tenendo premuto il tasto SHIFT della tastiera, cliccate col destro del mouse su una parte bianca vuota della cartella e scegliete Apri finestra di comando qui (come nell’esempio in basso):


collegate il telefono al PC in modalità flash (diversa da quella di prima). Per farlo, da spento, collegate il telefono al PC nello stesso momento in cui premete il tasto Volume Su. Apparirà un led blu.

  • a questo punto, inserite i comandi come vengono illustrati sul sito Sony aperto prima che saranno:

fastboot devices

e poi:

fastboot -i 0x0fce oem unlock 0XVOSTROCODICEPERSONALEUNICO

fatto ciò, verrà sbloccato il bootloader. Ci vorrà davvero pochissimo. Il telefono si riavvierà come se si stesse accendendo la prima volta.

6: ROOT di nuovo!

Purtroppo, lo sblocco del bootloader comporta la perdita del ROOT, ma era necessario prima per fare il backup delle chiavi DRM. Eseguite quindi nuovamente, per filo e per segno, il punto 3 D:

7: Recovery su Sony Xperia Z3!

Finalmente ci siamo. Ci siamo quasi.

  • Per cominciare, copiate la ROM Android 7.1.2 e le Google Apps nella memoria del telefono;
  • una volta estratto il contenuto della recovery sul PC, collegate il telefono al computer e aprite il file install.bat. Si aprirà la seguente schermata:

  • in base al ROOT che vi ho fatto effettuare io, scrivete 1 e date invio. Verrà ora installata la doppia recovery TWRP/Philz sul nostro Sony Xperia Z3 D6603 e varianti. Fatto.

8: Installazione della ROM Android 7.1.2 e delle Google Apps!

Dopo tante sofferenze, ci siamo arrivati gente!

  • Riavviate il telefono e stavolta entrate in modalità recovery. Il tipo sceglietelo voi. Per farlo, da spento, accendete il telefono e, non appena compare la scritta Sony (o appare un led colorato), tenete premuto uno dei due tasti Volume (Volume Su per la Philz, Volume Giù per la TWRP se non ricordo male).
  • una volta entrati, selezionate Wipe Data, Wipe Cache e Wipe Dalvik Cache;
  • andate ora su Install e selezionate la ROM Android 7. Installatela e fate lo stesso con le Google Apps e poi con SuperSU. In caso di errori con l’installazione della ROM Android 7, fate il Wipe suggerito dalla recovery (la recovery, in caso di errore suggerisce una soluzione veloce, seguitela, non ricordo il nome del suggerimento).
  • Riavviate il telefono e, dopo un avvio molto lento, godetevi la ROM!

La ROM non mi piace, voglio tornare ad Android 6, come faccio?

La soluzione più veloce è probabilmente questa.

  • Con Flashtool, installate nuovamente la ROM Android 4;
  • collegate il telefono al PC dopo aver installato sul computer Xperia Companion da qui;
  • il programma vi informerà che è disponibile Android 6 per il telefono. Seguite le procedure e lo installerà automaticamente;
  • per finire, la cosa più importante, ripristinate le chiavi DRM di cui avete fatto il backup prima. Per farlo, aprite il tool per il backup delle chiavi DRM e stavolta, invece di backup, selezionate Restore. Le re-inserirà e potrete godervele!

P.S.: Ogni volta che reinserite le chiavi DRM, il telefono bloccherà il bootloader. Di conseguenza, non provate a ripristinarle su una ROM non originale, come ad esempio quella che avete messo in questa guida, o finirete per bloccare il telefono!

Le mie personalizzazioni…

Col mio modesto parere, e senza offesa per gli sviluppatori della ROM, il sistema così com’è è un po’ scattoso, con qualche microlag in operazioni come l’apertura del drawer delle applicazioni, l’esecuzioni di alcuni semplici giochini, il rendering delle foto e quant’altro.

Questo perché, sempre secondo una mia considerazione, il governor interactive pre-impostato non fa al caso nostro. Ho deciso di cambiarlo e di modificare altri parametri per rendere il telefono:

  • con maggiore durata della batteria (6 ore e mezza di schermo acceso secondo il mio test);
  • molto più fluido, senza microlag;
  • molto più parsimonioso di risorse;
  • meno scottante sul retro della cover, quasi freddo!

Di conseguenza, avvalendomi dell’enorme aiuto dei permessi ROOT presenti nella ROM, ho scaricato Kernel Auditor che potete trovare qui. Provate impostando tutti i parametri come in questo topic. Le cose dovrebbero migliorare parecchio.

Un grazie è sempre gradito! 😀 a voi gente, godetevi la ROM Stabile!

  • Davide Vaccarini

    wow eccezionale…mi accingo a provarla…una cosa…con non va in questa rom 7.1.2?
    esempio wifi o bt 4g tutto funzionante?

    • Tutto funzionante, gli unici problemi sono un bug della luminosità che sto cercando di risolvere e la ricarica leggermente più lenta del normale, che si spera venga presto risolta.

      • Davide Vaccarini

        grazie mille…superguida davvero…a prova di noob…ora spero di farci altri due anni con il buon onesto z3!!!! 😉

        • Di nulla, sempre a disposizione 😀

  • Z3C

    Ma per invece lo Z3c si sa niente??

  • ZioBox

    Ciao, ho seguito la procedura, ma sono rimasto impigliato nel bootloop con logo psicadelico GET Desedected o qualcosa del genere… Ho provato i vari wipe ma niente da fare, qualche consiglio?

    • Ciao ZioBox, in che momento si è mostrato l’errore da te citato? Puoi postarmi l’errore preciso?

      • ZioBox

        L’errore si è palesato al primo avvio che, di fatto, non è mai avvenuto nonostante i vari wipe. Probabilmente incompatibilità con il mio che è Z3 dual D6633. Quella su XDA è partita ma, purtroppo, non funziona il microfono 🙁

        • Per il modello Dual credo sia stato creato un topic apposito su XDA, perché appunto stranamente è il meno supportato. In caso di problemi, semplicemente torna a quella stock.

        • ZioBox

          Dato che ho risolto anche il problema del microfono (l’interlocutore non mi sentiva), metto giù due righe per i posteri: ho reinstallato l’app di registrazione chiamate che usavo in precedenza, spistolato nelle impostazioni, ora funziona. Evidentemente, era rimasto “appeso” qualcosa nonostante i vari wipe.