Nel codice sorgente del famoso programma di produttività d’ufficio LibreOffice, completamente Open-Source, arriva un supporto migliorato verso OpenGL (Open Graphics Library).

Cercando di essere il più semplice possibile, questi nuovi miglioramenti, arrivati giusto ieri in tarda serata, hanno migliorato la leggibilità del testo disegnato tramite l’API in questione, che ne migliora quindi anche il rendering (per una buona lettura, serve un buon rendering, così come una buona tempera per un bel dipinto).

Tomaz Vajngerl, di Collabora Office, spiega:

Il cambio verso la texture non è economico in termini di risorse, quindi si cerca di ridurre al minimo la quantità di cambi per una migliore ottimizzazione. Così, invece di un disegno immediato, possiamo accumulare azioni di disegno texture e rinviare il disegno il più a lungo possibile. Dopo che si è accumulato tutto il necessario (texture e disegno), in quel momento una GL chiamerà un disegno.

Trovate tutti i miglioramenti effettuati qui e qui.