In un mondo dove la moneta in forma cartacea è l’unico metodo di pagamento ufficialmente riconosciuto, c’è ancora chi crede che la situazione possa essere totalmente rivoluzionata, grazie ad una novità introdotta diversi anni fa e che, tra gli utenti più esperti ed informati, viene presa sempre più in considerazione: il BitCoin, la valuta informatica.

Purse.io: una rivoluzione da San Francisco

A crederci però non sono solo gli utenti, ma anche un team di programmatori, designer ecc. di San Francisco, che hanno creato un sito internet di nome Purse.io, che permette di acquistare prodotti su Amazon con…i BitCoin.

Non è tutto: il sito offre anche un certo sconto sui prodotti, proprio a causa dell’acquisto con la moneta elettronica. Purse.io vorrebbe far si che il Bitcoin venisse maggiormente diffuso ed utilizzato, permettendone quindi un largo utilizzo grazie ad alcuni piccoli vantaggi come un certo sconto.

Come funziona un’acquisto?

Purse.io attua come mediatore nelle transazioni con BitCoin. Sul punto di vista tecnico/pratico, il sito collega il compratore ad un proprietario di carta regalo, in maniera da poter permettere al compratore di non dover obbligatoriamente possedere un account bancario, una carta di credito od altri comuni metodi di pagamento per fare acquisti su Amazon.

Quando un compratore cerca un prodotto e fa un’acquisto, Purse.io fa da deposito di garanzia fino a quando la transazione non viene completata, salvando sia il compratore che il commerciante da transazioni pesanti o da tasse di conversione.

Dovrei davvero iniziare a considerare i BitCoin?

Vi passo alcune informazioni piuttosto interessanti e riservate: i BitCoin hanno da anni un’importanza molto più elevata di quanto possiate immaginare. Vi basti pensare che, nel deep web, molti criminali informatici optano ormai solamente per questa soluzione, non solo perché è difficilmente tracciabile, ma anche perché offre vantaggi di un certo livello, almeno per il momento.

Date un’occhiata a Purse.io a questo indirizzo. Esiste anche l’applicazione mobile del sito.

Ringrazio l’utente Nicholas Linale per avermi informato sull’esistenza di questo eccezionale sito.