Qualcomm, MediaTek. Sono produttori di SoC che conoscete, no? Figuriamoci un produttore come Rockchip.

Al di là della relativa poca fama che questa azienda ha, essa produce e smercia processori in tutto il mondo, su quasi qualsiasi dispositivo di uso comune. Conta più di 500 dipendenti, fondata nel 2001 e ha recentemente stretto un accordo con Intel. Ha più importanza di quanto si possa immaginare.

Quest’anno, l’azienda Cinese con sede a Fuzhou, ha creato la CPU RK3288, un Quad-core composto da 4 Cortex-A17 e una GPU superiore alla ADRENO 330. Ecco un’immagine dei benchmark:

RK3288-benchmarck
Un benchmark che evidenzia le differenze del SoC con altri modelli di altre aziende.

Vediamone le specifiche:

CPU: Quad-core Cortex-A17, frequenza 1.8 GHz (probabilemente overclockabile) 32KB Cache L1, 1MB Cache L2;

GPU: MALI -T764 16 core, Supporta OpenGL ES1.1/2.0/3.0, OpenVG1.1, OpenCL1.1 e Renderscript, Directx11, supporto 4K e 8K.

Il resto delle specifiche le trovate sul sito ufficale. Per concludere, le specifiche ci sono. 4 Cortex A17 dovrebbero garantire delle buone prestazioni e un risparmio energetico notevole (Oltre 40.000 su AnTuTu con risoluzione 2K).

Ciò che veramente mi preoccupa sono le ottimizzazioni software correlate a quest’altro produttore. Sappiamo bene che produttori ben più famosi faticano già ad ottimizzare a dovere le proprie soluzioni: spero non sia lo stesso anche per Rockchip, che ha sfornato davvero un bel prodotto adatto a diversi settori del mercato, dal mobile al classico consumer casalingo.