[divider style=”dotted” top=”20″ bottom=”20″]

Slackware logoTipo OS: Linux

 Basata su: Indipendente

Origine: USA

Architettura: arm, i486, s390, x86_64

Desktop Environment: Blackbox, Fluxbox, FVWM,

KDE, WMaker, Xfce

Categoria: Desktop, Server

[divider style=”dotted” top=”20″ bottom=”20″]

La descrizione di Tux1!

[divider style=”dotted” top=”20″ bottom=”20″]

Slackware è un altro dei pilastri del mondo Linux, una distro nata nel lontano 1993. I motivi che hanno spinto e continuano a spingere in avanti questa distribuzione così datata ma comunque curata nel tempo, sono la facilità d’uso e la stabilità complessiva.

La distribuzione vuole essere il più possibile conforme ai sistemi Unix-Like, non aggiungendo modifiche non necessarie al software e strumenti aggiuntivi di poca utile finalità. Ci si trova quindi con un sistema che tende al tradizionalismo del software integrato, che viene aggiornata solo con le feature fondamentali dell’autore del software.

[divider style=”dotted” top=”20″ bottom=”20″]

Link e dintorni di…Slackware!

[divider style=”dotted” top=”20″ bottom=”20″]

Homepage:  http://www.slackware.com/

Forum:         http://www.slackware.com/support/

Wiki:             https://it.wikipedia.org/wiki/Slackware

Screenshot:  —

Download:    http://www.slackware.com/getslack/ 

[divider style=”dotted” top=”20″ bottom=”20″]

ScreenShot!

[divider style=”dotted” top=”20″ bottom=”20″]

Slackware 14.1 Xfce
Slackware 14.1 Xfce.

[divider style=”dotted” top=”20″ bottom=”20″]

CONDIVIDI
Articolo precedenteHuawei “monstre”: lo smartphone con schermo da 6.1 pollici
Articolo successivoGentoo
Un pinguino intraprendente che dopo diversi anni di "servizio" online (e soprattutto delle guide) ha acquisito conoscenze non di poco conto sui settori Android, Linux e Windows. Le mie specialità sono il modding e le review. Nel tempo libero (che è raro trovare) suono il piano, mi diverto effettuando modding e provando distribuzioni Linux, BSD ed altre.