Home / News / Casa e arredo, la tecnologia sempre più usata
Una casa smart.

Casa e arredo, la tecnologia sempre più usata

La tecnologia è sempre più presente all’interno delle nostre case tanto da renderle intelligenti. Il termine che designa questo binomio è domotica, ovvero l’insieme delle scienze che vanno ad occuparsi delle tecnologie in grado di implementare la qualità della vita nella casa in cui si vive, per effetto dei vantaggi legati all’automazione.
Nel corso del 2017, infatti, la spesa in impianti di questo genere si è attestata a quota 250 milioni, con un aumento vertiginoso rispetto all’anno precedente, con il 32% dei nostri connazionali che si sono dotati di dispositivi per la casa smart.

Cos’è la casa intelligente

Per casa intelligente si intende generalmente l’ambiente domestico che viene progettato e attrezzato in maniera tale da facilitare in modo decisivo tutte le attività che vengono portate avanti al suo interno.
In particolare facendo ricorso in maniera pronunciata alla domotica è possibile controllare il riscaldamento e la climatizzazione delle stanze, l’apertura dei serramenti, gli impianti luminosi, il funzionamento dell’impianto antifurto e degli elettrodomestici quando si è fuori dall’abitazione.
Perché si può ricorrere a tecnologie di questo genere per qualsiasi ambiente della casa, interno ed esterno: oggi esistono strumenti per cucine intelligenti tecnologiche, per bagni, zone giorno e zone notte.

Quali sono i vantaggi della domotica?

Tra i vantaggi che possono essere assicurati da questo modo di gestire la casa c’è non solo quello in termini di comfort abitativo, ma anche di ottimizzazione dell’efficienza energetica, se solo si pensa alla possibilità di tagliare gli sprechi derivanti dall’accensione delle spie luminose degli elettrodomestici.
Inoltre è possibile non dover subire la complessità della gestione di tutta una serie di centraline, pannelli di controllo e telecomandi, oltre a rendere possibile per tale via sfruttare in maniera congiunta le funzionalità dei diversi impianti, al fine di riuscire ad ottimizzare il funzionamento complessivo dell’abitazione.
Altro vantaggio di non poco conto è poi quello derivante da una più facile gestione di tutti i differenti sistemi presenti di solito in una casa, come gli impianti termico ed elettrico, l’antifurto, le luci, il televisore e lo stereo.

Cosa si può fare con una casa smart?

Una gestione che non comporta peraltro la necessità di nuovi interventi in quanto le funzionalità presenti possono essere modificate senza dover provvedere alla stesura di nuove linee elettriche. Anche dal punto di vista della sicurezza, la domotica è in grado di aiutare ad allontanare le minacce provenienti dai tanti malintenzionati che operano nel nostro Paese.  Grazie alle app sempre più in voga è infatti possibile lasciare la propria casa riuscendo però a controllarla a distanza e facendo in modo che essa appaia comunque occupata anche quando invece è vuota, ad esempio accendendo le luci prima di rientrare o alzando e abbassando le serrante a intervalli predefiniti

Riguardo a: Salvo Cirmi (Tux1)

Un pinguino intraprendente che dopo diversi anni di "servizio" online (e soprattutto delle guide) ha acquisito conoscenze non di poco conto sui settori Android, Linux e Windows. Le mie specialità sono il modding e le review. Nel tempo libero (che è raro trovare) suono il piano, mi diverto effettuando modding e provando distribuzioni Linux, BSD ed altre.

Guarda anche..

Fedora 31 non rilasciata a causa di…bugs

I developers di Fedora, avevano in programma di rilasciare la trentunesima edizione del sistema giorno …