round gold colored ethereum coin
Photo by Moose Photos on Pexels.com

Ethereum grafico, quotazione e caratteristiche della seconda crypto al mondo.

Ethereum è semplicemente la seconda cripto a livello mondiale con una capitalizzazione di quasi 140 miliardi di Euro alla data attuale.

Un numero sconvolgente, per una crypto che rivaleggia ogni giorno con Bitcoin in termini di popolarità e di attenzione da parte del pubblico non specializzato.

Tanta attenzione non priva di fondamento, visto che Ethereum è una moneta solida e con ottime caratteristiche. Peculiarità che si riscontrano anche nell’grafico di Ethereumo, che riflette ogni giorno solidità e volumi della stessa.

Cos’è Ethereum?

Ethereum è un sistema di blockchain di tipo open-source decentralizzato. Questa soluzione si appoggia su una sua criptovaluta proprietaria, conosciuta come Ether (ETH). Il principio di funzionamento è simile a quello di molte altre cripto, a cui questa moneta aggiunge l’esecuzione di Smart Contract decentralizzati.

Teorizzato per la prima volta nel 2013, ben quattro anni dopo del “concorrente” Bitcoin, questa moneta pensata da Vitalik Buterin ha recuperato velocemente le tappe, grazie a una prima vendita pubblica nell’estate del 2014 e il lancio ufficiale appena un anno dopo.

La missione di Ethereum

L’obiettivo di Ethereum è quello di diventare una piattaforma globale per la costruzione e l’esecuzione di applicazioni decentralizzate, una soluzione open source aperta a programmatori che vogliono costruire software resistenti ed efficaci.

Chi ha creato Ethereum?

Anche se Ethereum sembra quasi un esclusiva di Vitalik Buterin, il russo in realtà è solo uno degli otto creatori alla base di questo progetto. Ecco chi sono le persone che hanno messo “le mani” nel progetto Ethereum:

  • Vitalik Buterin. Pioniere del gruppo, è colui che ha scritto il manuale in cui per la prima volta viene teorizzato Ethereum. Imprenditore ed esperto di criptovalute ha analizzato a fondo Bitcoin tramite una rivista dedicata da lui creata, prima di occuparsi di Ethereum.
  • Gavin Wood. Programmatore britannico, ha codificato la prima implementazione tecnica di Ethereum in C++ per poi proporre il passaggio a un software di programmazione nativo, denominato Solidity.
  • Anthony Di Iorio. Si è occupato della prima scrittura del progetto durante la fase iniziale di sviluppo dello stesso.
  • Charles Hoskinson. Ha seguito tutto l’aspetto giuridico alla base di questa cripto valuta, creando anche la Fondazione Ethereum, organismo deputato alla gestione e implementazione della moneta, con sede in Svizzera.
  • Mihai Alisie. Braccio destro di Hoskinson nel progetto di creazione della Fondazione Ethereum.
  • Joseph Lubin. Imprenditore canadese e primo finanziatore di Ethereum, anche grazie alla creazione di un incubatore per startup basato sulla moneta stessa.
  • Amir Chetrit. Contributore allo sviluppo di Ethereum, ma uscito poi dal progetto poco dopo il lancio della cripto stessa.

Unicità di Ethereum

Nonostante questa criptovaluta sia conosciuta quanto ilBitcoin e sia la seconda più capitalizzata al mondo dietro alla stessa (la quotazione  Bitcoin rimane ancora la più elevata), le differenze tra le due monete sono molteplici.

Ethereum si vanta infatti di aver rivoluzionato il concetto stesso di piattaforma di smart contract basata su una rete blockchain.

Ethereum basa tutto il suo funzionamento sull’esecuzione di questi Smart Contract, semplici programmi informatici che, a catena, svolgono in maniera autonoma la validazione di un contratto tra le parti.

La principale innovazione di questa moneta è la piattaforma su cui è basata, un supporto scalabile su cui è possibile eseguire contratti automatizzati usando il sistema della blockchain.

Oltre agli Smart Contract, la blockchain di Ethereum è utilizzabile anche come base di sviluppo anche per altre crypto chiamate Token, basate sullo standard di compatibilità ERC-20.

Su questa crypto sono già stati lanciati più di 280000 token compatibili, di cui alcuni fanno ormai parte, in maniera stabile, 40 tra le maggiori 100 cripto valute più diffuse al mondo.

Quanti Ether ci sono in circolazione?

All’ultimo controllo risultavano circa 112 milioni di ETH in circolazione, di cui circa 72 milioni emesse nel blocco Genesis, la struttura iniziale e blocco di base della blockchain.

La parte restante è stata considerata come premio per i minatori che tramite attività di mining o cloud mining producono Ether.

Anche dal punto di vista del mining le differenze rispetto a Bitcoin sono evidenti. Questa cripto non prevede infatti un tetto massimo di valuta possibile, ma solo un controllo sulla velocità di generazione della stessa. 

La generazione di valuta di Ether avviene tramite l’algoritmo Proof-of-Stake, per un processo di creazione “meno pesante” di quello di Bitcoin.

Ethereum è acquistabile presso moltissimi servizi di crypto Exchange.

Riguardo a: Salvo Cirmi (Tux1)

Un pinguino intraprendente che dopo diversi anni di "servizio" online (e soprattutto delle guide) ha acquisito conoscenze non di poco conto sui settori Android, Linux e Windows. Le mie specialità sono il modding e le review. Nel tempo libero (che è raro trovare) suono il piano, mi diverto effettuando modding e provando distribuzioni Linux, BSD ed altre.

Guarda anche..

black and silver car gear shift lever

Smartwatch, il dispositivo tecnologico che coniuga design e funzionalità

Oramai, bisogna ammetterlo, non possiamo fare a meno di usare lo smartphone. Lo utilizziamo in …