GNOME!

GNOME 3.37.1: un nuovo passo verso GNOME 3.38!

Dopo un mese e mezzo di lavoro, ecco che GNOME 3.38 fa la sua comparsa in una nuova, splendida veste.

Tra le novità vediamo:

– Il browser web Epiphany ora può importare segnalibri da Chrome / Chromium e file HTML. L’Epifania ha anche visto una serie di altri miglioramenti attesi da tempo.

– Evolution Data Server ha un nuovo back-end per l’accesso a Nextcloud Notes.

– Gedit ha eliminato la consapevolezza dell’area di lavoro X11 a causa di aree di lavoro non supportate su Wayland mentre il supporto X11 è deprecato. Ciò viene eliminato per garantire che questo editor di testo funzioni anche come app Wayland nativa. Gedit 3.37.1 segna la prima volta che non ha alcuna dipendenza da X11 e ora può essere considerato un’app Wayland nativa.

– Glib-networking ha riattivato il supporto del protocollo TLS 1.0 / 1.1 sul coronavirus COVID-19.

– GNOME Boxes Flatpak ora sviluppa il suo supporto FreeRDP con OpenH264 abilitato.

– Il calendario GNOME ha un nuovo motore, supporto per webcal: // URL e altri miglioramenti.

GNOME Maps ora ha un’interfaccia utente adattiva per schermi stretti.

GNOME Screenshot ha un’interfaccia utente riprogettata. Adesso GNOME Screenshot può anche essere creato senza il supporto X11.

GNOME Shell aggiunge il supporto per il filtro dei controlli parentali, le correzioni di crash e molte altre correzioni e miglioramenti in tutto.

– Mutter ha una correzione per screencast di finestre non ingrandite e varie altre correzioni.

Nautilus ora supporta i tasti multimediali zoom e altri miglioramenti.

– Orca offre un migliore supporto per la lettura dello schermo per Visual Studio Code e molti altri miglioramenti.

Altre info qui.

Riguardo a: Salvo Cirmi (Tux1)

Un pinguino intraprendente che dopo diversi anni di "servizio" online (e soprattutto delle guide) ha acquisito conoscenze non di poco conto sui settori Android, Linux e Windows. Le mie specialità sono il modding e le review. Nel tempo libero (che è raro trovare) suono il piano, mi diverto effettuando modding e provando distribuzioni Linux, BSD ed altre.

Guarda anche..

digiKam 7.0 abbraccia il Deep Learning: riconoscimento facciale a bordo!

Il gestore fotografico Open-Source si aggiorna ad una nuova emozionante edizione, che porta novità che …