Home / Guide / *GUIDA*: Chiudere all’istante tutte le applicazioni aperte su Linux!
Comandi vari.

*GUIDA*: Chiudere all’istante tutte le applicazioni aperte su Linux!

Altro mio antico articolo che desideravo mostrarvi nuovamente. Godetevelo!

Uno degli incubi peggiori che si possa avere sul proprio PC, è quello di ritrovarsi con un FREEZE del sistema, un blocco di tutto, in cui non riuscite più a compire anche la più semplice operazione e dovete per forza riavviare il PC in maniera bruta per farlo ri-funzionare.
In caso di blocco del server grafico (X.Org), in Linux, è possibile fare ricorso all’efficiente Xkill.

XKill è un’applicazione che permette di disconnettere qualsiasi applicazione dal server grafico provocandone un’apparente chiusura (apparente, in quanto potrebbe capitare che l’applicazione stessa resti comunque aperta e in background, anche se non più visibile nell’ambiente grafico).

Nella stragrande maggioranza dei casi utilizzare XKill su un’applicazione bloccata permette di riprendere la normale attività del desktop. Ma capiamone qualcosa in più.

Chiudere applicazioni bloccate in Linux con Xkill!

Se il desktop utilizzato lo prevede e qualora il server grafico ci permetta ancora di farlo, è possibile invocare Xkill tramite il “runner” di sistema (il classico “esegui applicazione”). Per procedere bisogna premere la combinazione di tasti ALT+F2, scrivere al suo interno

xkill 
xkill
Linux Ubuntu 10.10 con il pacchetto personalizzativo MacBuntu 10.10. Molto figo (e detesto i MAC).

Non disperate qualora ALT+F2 non dovesse funzionare: basterà aprire un TTY (un’interfaccia da riga di comando) premendo la combinazione di tasti ALT+CTRL+F2 , inserire le credenziali d’accesso e digitare successivamente il comando

xkill -display :0

A questo punto bisognerà ritornare all’interfaccia grafica digitando ALT+CTRL+F7 (in alcune distro potrebbe essere necessario premere invece ALT+CTRL+F8 o ALT+CTRL+F1).

sudo-xkill

Fatto ciò, una volta sbloccato il server grafico, vi consiglio di salvare tutto il lavoro in sospeso e riavviare il computer per liberare la memoria da eventuali tracce del programma che vi ha bloccato il tutto.

In alternativa, è possibile eliminare queste tracce anche senza riavviare il computer tramite il monitor di sistema oppure il terminale (con una combinazione dips/top e kill -9 PID).

Riguardo a: Salvo Cirmi (Tux1)

Un pinguino intraprendente che dopo diversi anni di "servizio" online (e soprattutto delle guide) ha acquisito conoscenze non di poco conto sui settori Android, Linux e Windows. Le mie specialità sono il modding e le review. Nel tempo libero (che è raro trovare) suono il piano, mi diverto effettuando modding e provando distribuzioni Linux, BSD ed altre.

Guarda anche..

ZFS On Linux 0.8.1 porta la compatibilità al Kernel 5.2 !

Parliamo ancora di File-System e, stavolta, di ZFS On Linux, che nell’ultimo rilascio 0.8 aveva …