Home / Guide / *GUIDA*: Come togliere la password dai PDF su Linux

*GUIDA*: Come togliere la password dai PDF su Linux

Vi propongo quest’altra mia non recentissima (ma revisionatissima) guida su come togliere la password dai PDF su Linux. La riprendo.

I file con estensione .PDF sono file molto utilizzati in ambito lavorativo, considerati quasi come lo standard per un lavoro serio. Spesso capita di salvarli e proteggerli con una password, ma se la dimentichiamo? Ecco che ci viene incontro un simpatico programmino che ci aiuterà e sbloccare il file. Vediamo come funziona.

PDFcrack è un app, presente persino sul mio Linux Ubuntu 10.10, quindi sviluppato da diversi anni, che permette di effettuare un attacco di tipo brute force ad un file .PDF, sbloccandolo dalla sua password. Ecco come installarlo ed utilizzarlo.

Come installare PDF Crack per togliere password dai PDF su Linux

Su Debian e derivate (Ubuntu, Linux Mint ecc.) vi basterà aprire un terminale e scrivere:

sudo apt-get install pdfcrack

una volta installato, recatevi nella cartella contenente il file .PDF protetto da password che volete sbloccare tramite il comando cd e date il comando:

pdfcrack -f documento.pdf

dove ovviamente documento.pdf sarà il nome del pdf che volete sbloccare. Partirà la fase di sblocco che dipende quasi esclusivamente dalle capacitò computazionali del vostro PC e, se la password impostata era molto lunga, impiegherà ancora più tempo. Ci vorrà un po’.

Serve troppo tempo! Posso interrompere e salvare il processo?

Certamente. Basta fare CTRL+C e salvare lo stato a cui siete arrivati, che prenderà nome di savedstate.sav. Per ripenderlo, basterà digitare da terminale:

pdfcrack -f documento.pdf -l savedstate.sav

stando attenti a sostituire al solito documento.pdf con il nome del vero file. Ricordatevi sempre che per ulteriori info sulle opzioni di pdfcrack, basta digitare il comando “pdfcrack -help“.

Riguardo a: Salvo Cirmi (Tux1)

Un pinguino intraprendente che dopo diversi anni di "servizio" online (e soprattutto delle guide) ha acquisito conoscenze non di poco conto sui settori Android, Linux e Windows. Le mie specialità sono il modding e le review. Nel tempo libero (che è raro trovare) suono il piano, mi diverto effettuando modding e provando distribuzioni Linux, BSD ed altre.

Guarda anche..

Scientific Linux è ufficialmente morta, ma il supporto rimane

Coloro che volevano provare/installare una distribuzione Linux gratuita, supportata dalla comunità e basata su Red …