Home / Linux / Proxmox 4.2 “Virtual Environment” rilasciato: KVM, ZFS e container LXC

Proxmox 4.2 “Virtual Environment” rilasciato: KVM, ZFS e container LXC

Per la prima volta, dopo anni, ho il piacere di parlare di un rilascio di Proxmox, una distribuzione Linux che si è molto specializzata in ambito server e mail server, con base Debian nel suo ramo “Stable” ed origini Australiane. La sua specialità è emulare macchine virtuali ed il desktop environment integrato, oltre ad una interfaccia web appositamente scritta, è Openbox.

Proxmox 4.2 “Virtual Environment” (VE) è il rilascio più recente in questi giorni annunciato, che adesso grazie ai vari update interni supporta i container di tipo LXC (roba emulativa per essere grezzi), macchine virtuali di tipo KVM ed anche un supporto, che sarebbe stato utile avere prima, al filesystem ZFS.

Adesso il sistema si basa su Debian 8.4 Jessie ed il Kernel base è il 4.4 che contribuiscono a dargli tutto quel supporto driver aggiuntivo, che comunque viene aggiunto anche manualmente a seconda delle esigenze dell’utenza server, alla distribuzione che tanto ci tiene ad ricreare macchine virtuali online. Le novità però non finiscono qui, e troviamo nuovi certificati SSL, l’Ext JS 6 framework e tantissime altre novità che sarebbe meglio andaste a leggere qui.

Proxmox 3.1
Proxmox 3.1.

Info e Download!

Homepage Proxmox

Scaricate Proxmox 4.2 da qui!

Riguardo a: Salvo Cirmi (Tux1)

Un pinguino intraprendente che dopo diversi anni di "servizio" online (e soprattutto delle guide) ha acquisito conoscenze non di poco conto sui settori Android, Linux e Windows. Le mie specialità sono il modding e le review. Nel tempo libero (che è raro trovare) suono il piano, mi diverto effettuando modding e provando distribuzioni Linux, BSD ed altre.

Guarda anche..

Mozilla Firefox 70 rilasciato con Interprete Baseline e molto altro!

Si aggiorna Firefox (nel frattempo, anche Chrome è arrivato ad una nuova edizione, la 78) …