silver colored smartwatch with black strap on person s wrist
Photo by MOHI SYED on Pexels.com

Smartwatch: funzioni d’uso e differenze tra i diversi modelli disponibili sul mercato

Oltre a fungere da orologio, gli smartwatch possono inoltrare e ricevere telefonate, si possono connettere a Internet se associati allo smartphone, avvisano con una notifica della ricezione di messaggi o e-mail e ne mostrano il contenuto o, quantomeno, l’anteprima.

Inoltre, sono particolarmente indicati per gli sportivi, poiché dotati di cronometro e, in alcuni casi, di applicazioni studiate appositamente per calcolare la distanza percorsa, le calorie bruciate e il battito cardiaco.

Tuttavia, malgrado le tante feature supportate, gli smartwatch mostrano tuttora una serie di carenze che ne pregiudicano la possibilità di apertura al mercato di massa.

Innanzitutto, la durata della batteria raramente supera le 24 ore d’utilizzo medio, a eccezione di Pebble che garantisce approssimativamente 7 giorni di autonomia. Non è possibile rispondere ad e-mail e messaggi ma solo leggerne il contenuto o, nella maggior parte dei casi, solamente l’anteprima.

Ad eccezione di Samsung Galaxy Gear che ha in dotazione un microfono integrato, nessuno degli smartwatch disponibili sul mercato consente di effettuare chiamate telefoniche senza dover ricorrere all’utilizzo di appositi auricolari.

Inoltre, la dimensione fisica della maggior parte dei modelli disponibili sul mercato rischia di essere eccessivamente voluminosa ed ingombrante e, di conseguenza, poco adeguata, per esempio, ad un polso femminile.

Smartwatch: Pebble

Compatibile sia con Android sia con iPhone, Pebble è considerato la migliore soluzione disponibile sul mercato. Forte di un prezzo di vendita relativamente economico rispetto alla concorrenza, Pebble offre illimitate possibilità di personalizzazione, una vasta gamma di quadranti digitali da scaricare ed un buon numero di applicazioni.

Con una lieve vibrazione al polso, Pebble avverte della ricezione di e-mail, messaggi, chiamate, eventi del calendario e notifiche dei social network. Potrai chattare su WhatsApp e simili, consultare blog, siti web e online magazine, giocare e beneficiare di strumenti videoludici su apposite piattaforme digitali, come https://www.casino777.ch/it/, con ampio assortimento di roulette, slot machine e giochi per casinò. A prova d’acqua, Pebble è dotato di uno schermo monocromatico da 1,26″ di tipo e-ink, come quello degli ebook reader, che permette di avere un’autonomia di ben 7 giorni, contro le 24 ore degli orologi con display a colori. 

Samsung Galaxy Gear

Samsung Galaxy Gear è il primo smartwatch messo a punto dalla nota azienda sudcoreana, basato su Android e dotato di cinturino in gomma con fotocamera integrata con sensore da 1,9 megapixel, che permette di scattare fotografie senza dover ricorrere all’uso dello smartphone, tradurre frasi in altre lingue e rilevare informazioni e dettagli su specifici prodotti che si stanno osservando.

Con Samsung Galaxy Gear è possibile ricevere e leggere email e SMS ed effettuare chiamate telefoniche. A differenza dei prodotti concorrenti, il dispositivo è dotato di microfono integrato e, pertanto, non richiede necessariamente l’utilizzo di auricolari per telefonare.

Il difetto principale di Samsung Galaxy Gear riguarda la limitatissima compatibilità. Il dispositivo, infatti, è associabile solo ed esclusivamente a Galaxy Note 3 e Galaxy Note 10.1 2013 Edition.

i’m Watch

Particolarmente indicato per gli appassionati di fitness, in quanto collegabile via Bluetooth a contapassi, cardiofrequenzimetri ed altri sensori, i’m Watch è un progetto 100% made in Italy, sviluppato da i’m Spa.

I punti di forza di i’m Watch sono, indubbiamente, la compatibilità con BlackBerry oltre che con iPhone ed Android, un sistema di messaggistica istantanea basato su emoticon ed un’interfaccia utente a colori. È possibile controllare i’m Watch anche da remoto, tramite i’m Cloud.

Dal design estremamente accattivante, lo smartwatch in questione ha, però, un prezzo elevato, che dipende da diversi fattori, tra cui la ricercatezza del design e dei materiali, lo studio e lo sviluppo. Il prezzo per fare proprio questo dispositivo è, infatti, di 299 euro.

I punti deboli di i’m Watch sono, innanzitutto, la batteria integrata che offre una scarsa autonomia, l’impossibilità di leggere le e-mail interamente e l’eccessiva dipendenza dal servizio i’m Cloud. Inoltre, i’m Watch non è personalizzabile e, come abbiamo accennato, ha un costo decisamente elevato.

Riguardo a: Salvo Cirmi (Tux1)

Un pinguino intraprendente che dopo diversi anni di "servizio" online (e soprattutto delle guide) ha acquisito conoscenze non di poco conto sui settori Android, Linux e Windows. Le mie specialità sono il modding e le review. Nel tempo libero (che è raro trovare) suono il piano, mi diverto effettuando modding e provando distribuzioni Linux, BSD ed altre.

Guarda anche..

League Of Legends è TERRIBILE (e vi spiego perché)

LoL è entrato nei cuori di moltissime persone a causa principalmente dell’enorme lavoro svolto sul …

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Hey!

Usi un Adblock...ottimo. Spesso lo uso anche io.

Ma senza pubblicità, il sito non esisterebbe. E tu non saresti qui.

Quindi, per favore, disattiva  il tuo adblock (blocco pubblicità) per continuare :)