Home / Linux / systemd 244-RC1 porta diverse gradite novità prenatalizie!
Systemd!

systemd 244-RC1 porta diverse gradite novità prenatalizie!

L’init system più utilizzato nelle distribuzioni Linux torna ad aggiornarsi in una Release Candidate pre-natalizia, decisamente molto gradita e ricchissima di novità, che sarebbe insensato inserirvi in maniera completa, quindi vi faccio un veloce riassunto delle principali.

Tra le novità di systemd 244-RC1, troviamo:

– Supporto per il controller cpuset cgroups v2 e possibilità di limitare i servizi a specifiche CPU tramite le CPU consentite = nonché limitare i servizi a nodi di memoria specifici tramite l’impostazione AllowMemoryNodes =.

– Systemd ora può leggere le opzioni di configurazione dalla variabile EFI “SystemdOptions”. L’impostazione di questa variabile può essere effettuata tramite il comando “bootctl systemd-efi-options”.

– Importazione di regole di sospensione automatica per dispositivi in white list tramite il progetto Chromium.

– Udev ora apre i CD-ROM in modalità non esclusiva quando si eseguono query sulle funzionalità.

– Systemd-networkd ora mantiene la configurazione DHCP tra i riavvi per impostazione predefinita insieme a varie altre modifiche di rete. Systemd-networkd può anche rinnovare i lease DHCP su richiesta usando il comando “networkctl rinnova”.

– Una nuova impostazione di unità di ProtectKernelLogs = per impedire ai servizi / sandbox di poter accedere direttamente al buffer del log del kernel.

– Il comando “systemctl clean” ora può ripulire socket / mount / swap.

Altre info, al solito, qui.

Riguardo a: Salvo Cirmi (Tux1)

Un pinguino intraprendente che dopo diversi anni di "servizio" online (e soprattutto delle guide) ha acquisito conoscenze non di poco conto sui settori Android, Linux e Windows. Le mie specialità sono il modding e le review. Nel tempo libero (che è raro trovare) suono il piano, mi diverto effettuando modding e provando distribuzioni Linux, BSD ed altre.

Guarda anche..

ZFS On Linux 0.8.3 arriva con diversi fix!

Anche se Torvalds vi ha largamente sconsigliato l’uso di ZFS su Linux per ragioni di …