Home / News / Tecnologia: quali sono le migliori azioni sulle quali investire?

Tecnologia: quali sono le migliori azioni sulle quali investire?

Le azioni legate ad aziende dell’industria tecnologica rappresentano una soluzione verso la quale sempre più utenti si orientano. Un trend in forte crescita dettato dal buono stato di salute i cui godono i brand che fanno parte di questo mondo oltre che dalla crescita esponenziale di alcuni soggetti in causa che hanno letteralmente sfondato in Borsa. La lista sarebbe lunga, basterebbe citare Apple, Facebook, Ebay, Amazon e chi più ne ha più ne metta. Investire su queste realtà sembrerebbe essere una soluzione quasi a zero rischi perché, a meno di clamorosi ribaltoni, si parla di aziende che non finiranno mai a gambe all’aria.

Per fornire qualche dato, le azioni di aziende attive nel settore tecnologico risultano essere, spesso e volentieri, quelle con il più alto tasso di crescita sui mercati. Una risposta efficace a chi si chiede dove investire oggi, con i mercati che viaggiano su ritmi altalenanti e con gli asset tradizionali che non garantiscono più i medesimi rendimenti di un tempo.

Quando si fa riferimento ad aziende tecnologiche è al Nasdaq che si deve guardare: si parla del primo esempio al mondo di mercato borsistico elettronico, costituito solo da computer, all’interno del quale sono quotate aziende che operano nel settore della tecnologia. Si parla del secondo più grande scambio al mondo per capitalizzazione di mercato alle spalle del New York Stock Exchange.
Ebbene per gli interessati al settore può essere un riferimento il Nasdaq 100, indice che comprende 100 aziende tra le più grosse in ambito tecnologico che ha lasciato segnare un incremento di circa il 5% nel corso dell’ultimo anno.

Qualche nome sul quale puntare già lo abbiamo fatto, vale la pena ricordare che realtà come Nvidia Corporation ad esempio, sono tra i primi titoli per crescita degli ultimi mesi. Fattore che lascia presagire una tendenza positiva anche in futuro diventando quindi uno dei prodotti più consigliati sui quali puntare.
Così come Facebook, quotato in Borsa ormai da qualche anno anche in questo caso con una certo esito positivo. E poi ancora Google, Apple, Amazon (diventata la seconda azienda al mondo per capitalizzazione in Borsa, proprio alle spalle di Apple).

In generale la tecnologia il futuro e investire su prodotti di questo genere può essere molto meno rischioso rispetto ad asset tradizionali. Il consiglio è quello che vale per gli investimenti in settori classici, ovvero diversificare il più possibile il portafogli così da mettersi parzialmente al sicuro da eventuali scossoni del mercato.

Riguardo a: Salvo Cirmi (Tux1)

Un pinguino intraprendente che dopo diversi anni di "servizio" online (e soprattutto delle guide) ha acquisito conoscenze non di poco conto sui settori Android, Linux e Windows. Le mie specialità sono il modding e le review. Nel tempo libero (che è raro trovare) suono il piano, mi diverto effettuando modding e provando distribuzioni Linux, BSD ed altre.

Guarda anche..

Blender 2.81: Intel Open Image Denoise e miglioramenti ad Eevee all’orizzonte!

Chi ha detto che Blender non si muove? Anche se sono diverse le lamentele di …