Home / Guide / Windows compare nel Grub ma non si avvia? Ecco come risolvere!
Windoge...?

Windows compare nel Grub ma non si avvia? Ecco come risolvere!

Immaginate questo scenario: dovete fare un dual Boot di Windows e Linux, magari su due HDD diversi (o no, poco cambia). Bene, cosa fate? La via più veloce è quella di installare prima Windows e poi, dopo, la vostra distro Linux preferita (in maniera da non eliminare il grub e di non danneggiare l’MBR di Windows).

Purtroppo però gli imprevisti capitano sempre, a volte, gli imprevisti capitano. E come se capitano!

Windows compare nel Grub ma non si avvia!

Giusto l’altro giorno, stavo installando una distro Linux sul PC dopo Windows. Dopo l’installazione, vado al Grub e tra le voci trovo:

Grub d’esempio: non è il mio di ieri.

beh, tutto a posto. Seleziono Linux e parte senza problemi. Riavvio, seleziono stavolta Windows e…sorpresa! Lo seleziono, appare una schermata nera e torna subito al Grub. Non posso proseguire e non posso avviare Windows. Qualcosa decisamente non va. Cosa fare quindi?

La soluzione veloce

Spulciando il web, sembrano essere presenti diverse soluzioni e diverse motivazioni in merito al problema, ma sono piuttosto vaghe. Allora, decido ad affidarmi ad una che ha ricevuto una marea di riscontri positivi. Vediamola insieme.

  • Avviate la vostra distribuzione Linux (che avete installato e che parte senza problemi);
  • Aprite il file /boot/grub/grub.cfg con il vostro editor di testo preferito. Se avete gedit, allora date sudo gedit /boot/grub/grub.cfg. In alternativa, se non sapete quale avete, date sudo nano /boot/grub/grub.cfg (nano in genere è un editor testuale senza GUI pre-installato su molte distribuzioni. Per salvare, si usa CTRL+X su questo editor, ricordatevelo per dopo);
  • Cercate, all’interno del file, la seguente riga:
### BEGIN /etc/grub.d/30_os-prober ###
menuentry 'Windows 10 (loader) (on /dev/sdXX)'
  • una volta trovata, cercate la scritta chainloader +1. SUBITO DOPO questa scritta, magari appena sotto di lui, o comunque, prima della successiva parentesi, scrivete:

ntldr /bootmgr

  • a questo punto, salvate, riavviate e provate ad avviare Windows….si avvierà!

Piccola ma importante nota

Questo trucchetto, sostanzialmente, va a modificare il file del grub in maniera permanente. Tuttavia, se farete aggiornamenti sulla vostra distribuzione Linux, come ad esempio quelli relativi ad un nuovo Kernel, il file del grub verrà sovrascritto con i precedenti valori e non potrete avviare Windows. Il mio consiglio, è quello di ricordarsi di questo dettaglio quando capiterà di aggiornare il Kernel (la cui soluzione sarà semplicemente rieseguire la guida).

Per chi, come giustamente qualcuno mi ha chiesto, si stesse chiedendo se è necessario rigenerare il grub (tramite il classico comando update-grub) la risposta è NO. Se rigenererete il Grub, avrà le vecchie impostazioni e Windows tornerà a non avviarsi. Evitate.

Riguardo a: Salvo Cirmi (Tux1)

Un pinguino intraprendente che dopo diversi anni di "servizio" online (e soprattutto delle guide) ha acquisito conoscenze non di poco conto sui settori Android, Linux e Windows. Le mie specialità sono il modding e le review. Nel tempo libero (che è raro trovare) suono il piano, mi diverto effettuando modding e provando distribuzioni Linux, BSD ed altre.

Guarda anche..

Driver Linux NVIDIA 415.22.01 rilasciati, diversi i fix

Ancora driver per Linux da parte della californiana NVIDIA, che stavolta porta una nuova edizione …