Il Kernel Linux!

I DRM del Kernel 4.5 avranno supporto Kabylake e Vivante

Dave Airlie, tramite questa richiesta scritta, annuncia il futuro inserimento di un una serie di aggiornamenti di non bassa rilevanza sul Kernel 4.5, che ha subito delle modifiche incredibili in questi ultimi mesi, rintracciabili qui.

DRM che si completano sempre più

Sembra che sul Kernel Linux 4.5, gli aggiornamenti DRM (Direct Rendering Manager) non saranno affatto pochi. Lo dimostra infatti l’inserimento dei nuovi driver DRM con Etnaviv DRM Driver, ovvero un progetto Open-Source, sviluppato tramite il reverse-engineering per le GPU Vivante (largamente utilizzate in casa Samsung su dispositivi come il Galaxy Tab 4).

Oltre questo, i driver DRM (di cui vi ho spiegato il funzionamento a questo indirizzo) per il Kernel 4.5 includeranno un supporto base all’architettura Kabylake di intel (i successori di Skylake), fix per le DisplayPort, compressione frame-buffer e fix sul fronte dell’auto-refresh dello schermo. Ci saranno inoltre miglioramenti ovvi sul fronte GPU sul supporto Audio MST e molti, molti altri.

Altre modifiche interessanti sul fronte DRM per il Kernel 4.5 sono l’accelerazione 3D per i driver VC4 DRM, usati dal Raspberry Pi, supporto VOP driver per Rockchip, una migliore gestione dell’alimentazione nei driver DRM Exynos (Samsung) e tutta una gran varietà di modifiche. Le modifiche quindi sembrano non finire mai sul prossimo Kernel e sembra che avremo, in totale, degli aggiornamenti davvero importanti e completi. Speriamo bene.

Riguardo a: Salvo Cirmi (Tux1)

Un pinguino intraprendente che dopo diversi anni di "servizio" online (e soprattutto delle guide) ha acquisito conoscenze non di poco conto sui settori Android, Linux e Windows. Le mie specialità sono il modding e le review. Nel tempo libero (che è raro trovare) suono il piano, mi diverto effettuando modding e provando distribuzioni Linux, BSD ed altre.

Guarda anche..

Kernel Linux 5.9 RC7 rilasciato: la versione finale rimandata tra due settimane

La nuova RC del Kernel Linux è qui, pronta al Download, ma se per alcuni …