Questa rientra un po’ (se non abbastanza) nella sezione modding delle mie guide dedicate ad Android (anche se non esiste una sezione in proposito…mi chiedo se dovrei crearla).

Il file system.new.dat non è così facile da estrarre come potrebbe sembrare: i classici gestori di archivi non sono in grado di leggerli infatti.

Cos’è il file system.new.dat e cosa c’entra con Android?

Solitamente, le ROM android, venivano “impacchettate” seguendo un semplice schema cartella/files. Ciò significa che vi basta aprire un archivio per leggere tutti i file contenuti all’interno.

Successivamente, con l’avvento di Android 7 Nougat e di vari ed aggiornati tool (ma sopratutto ragionandoci un pochino), diversi sviluppatori ed utenti si sono accorti di come questo sistema di file risultasse in un archivio finale sempre più grande in termini di megabyte. Inoltre, chiunque (anche vostro cugino o il vostro vicino di casa rumeno) avrebbe potuto aprire l’archivio, mettere dei file errati e uploadare di nuovo il contenuto, facendo versare lacrime amare migliaia di utenti online.

Per ovviare a questi problemi, si è pensato di pacchettizzare il tutto in una specie di archivio particolarmente compresso, di nome system.new.dat, che occupa decisamente molto meno spazio del normale (per portare un esempio, non sempre valido come una regola matematica ovviamente, quasi 2 GB di ROM li trasforma in quasi 400MB di roba).

Come si estrae un file system.new.dat?

Serve un tool apposito. Se avete dovete spacchettare/impacchetare nuovamente ROM Android che vanno da Android 6 Marshmallow in giù, usate questo tool.

Se invece si tratta di una ROM Android 7 Nougat, usate questo.

Per installarlo, dovete obbligatoriamente installare Python 2.7.x da qui. Fondamentale è per l’installazione (che in caso contrario NON VI PERMETTERA’ di estrarre/impacchettare le ROM) e selezionare “Entire feature will be installed on local hard drive” su “Add python.exe to Path“:

Il tool (Android 6 in giù, l’altro è abbastanza simile) si presenta così:

le opzioni sono particolarmente intuitive e non hanno bisogno di una spiegazione. L’altro tool è molto simile e vi suggerirà anch’esso cosa fare e dove mettere i file. Buon modding :D!