Opera Software ASA ha recentissimamente ricevuto un’offerta davvero difficile da rifiutare, che ne cambierà quasi sicuramente il futuro. L’offerta riguarda il suo software di punta, Opera, che ha regalato nei vari anni di sviluppo grandi soddisfazioni ai propri utenti.

L’offerta è stata di ben 1.2 Bilioni di dollari, una cifra che può sembrare (e sicuramente è) astronomica. ma che in realtà è poco più del 50% dell’attuale valore sul mercato del famoso browser per Linux, Windows e Mac. I compratori sono i cinesi della Kunlun Tech e Qihoo 360.

L’accordo, almeno secondo un PDF proveniente dalla board di Opera, sembra sia stato accettato ed il software quindi finirà nelle mani dei due gruppi. Il browser quindi ha cambiato casa e adesso, l’unica cosa che rimane da fare, è stare seduti ad aspettare le intenzioni dei compratori, che potrebbero decidere la qualunque sul futuro del software, portandolo magari anche a livelli mai raggiunti fino ad ora cambiando persino il Web engine del browser.

Chissà cosa ne sarà della versione per Linux, speriamo il meglio.