Questa distro, dal cuore inglese e dalla prematura nascita, porta con sé, oggi, la prima versione stabile della seria 1.0. Solus 1.0 porta con sé novità a partire dal titolo: Shannon, il nome in codice della distribuzione (ormai tradizione di molte distro del pinguino). Eccone le novità.

 

Il fish and chips non è l’unica specialità

Con un pizzico d’ironia (che non prevede nulla di offensivo, se non il contrario verso il mitico e ottimo “spuntino” inglese, provato personalmente in Inghilterra)(se un pesce intero può essere considerato spuntino), iniziamo a parlare delle novità di Solus 1.0. Sono serviti ben 8 mesi di intenso lavoro per portarla a noi, disponendo di dozzine di contribuenti, che hanno costruito oltre 2.000 pacchetti, hanno riscritto in buona parte il Desktop Environment Budgie (si, lo sento per la prima volta anch’io) e molto altro:

Solus 1.0
Solus 1.0 con Budgie.

Ma il punto di forza, su cui gli sviluppatori e anche io preferiamo soffermarci è sicuramente Budgie. Modificato in buona parte, ora prevede dei menù rapidi di accesso alle applicazioni, diverse modifiche grafiche (ricordiamo che si tratta di GTK+) che gli permettono di spiccare anche sui temi molto scuri di cui è spesso composta. Fermandomi qui ed evitando di scrivere un intera review in proposito (un idea che sinceramente mi attira non poco, ma non è questo lo scopo dell’articolo), vi lascio il changelog a questo link.

Info e Download

Homepage di Solus Linux.

Download di Solus Linux 1.0 da qui.