*GUIDA*: Ecco 5 metodi per distruggere Linux!

Ennesimo mio antico articolo revisionato: divertitevi!

Capiamoci bene sin dall’inizio: sono un vero e proprio fanboy di Linux. E’ ormai installato perennemente sul mio PC e non ho nessuna intenzione di eliminarlo. Ma se vi voleste togliere lo sfizio di conoscere qualche metodo secondo cui potete eliminare il vostro sistema preferito? Eccoli qui 🙂

1. Eliminare Linux: Metodo del “pieno zeppo”

Recatevi sulla cartella /var e riempitela fino all’orlo. Il sistema non avrà modo di scrivere i suoi log e i processi di sistema e si causerà molto probabilmente un crash.

Metodo 2: Il kernel mi doveva aiutare

Su linux, nel caso in cui, nel gestore aggiornamenti, non selezionate tutti i file preposti all’installazione di un nuovo kernel, il sistema non riuscirà più ad avviarsi (ne ho dovuto subire le spese molte volte…). Installate quindi solo alcuni file a caso del nuovo kernel dal gestore aggiornamenti e….buon viaggio!

Metodo 3: La versione ALFA

Provate ad installare software in fase di test, pieno di bug, magari software che dialoga direttamente col sistema. Potete cominciare a dire addio al pinguino.

Metodo 4: “Manco l’ISIS ha tante bombe!”

I processi fork sono davvero dei processi mitici. Provate ad eseguire una bomba fork sul vostro Linux: se il vostro kernel non ha corretto questo problema, addio sistema. Il comando da inserire da terminale è:

#! / Bin / sh
: () {: |: &};:

Metodo 5: La Swap mi serviva?

La memoria Swap, sostituta su disco della memoria RAM, non è obbligatoria sui sistemi Linux. Tuttavia, alcuni programmi si aspettano proprio che questa memoria sia presente e a volte capita che si eseguano solo la. Disabilitatela e, dopo molti minuti, prima o poi noterete di star usando un terminale al posto di un DE.

Per altri metodi, contattateci pure. Potremmo proporvi qualche versione anche per Windows e Mac OS 🙂 (su richiesta)

Riguardo a: Salvo Cirmi (Tux1)

Un pinguino intraprendente che dopo diversi anni di "servizio" online (e soprattutto delle guide) ha acquisito conoscenze non di poco conto sui settori Android, Linux e Windows. Le mie specialità sono il modding e le review. Nel tempo libero (che è raro trovare) suono il piano, mi diverto effettuando modding e provando distribuzioni Linux, BSD ed altre.

Guarda anche..

GoboLinux 017: anche i brasiliani hanno la propria distro Linux indipendente!

Il Brasile non è famoso solamente per la Feijoada (un piatto tipico di cui probabilmente …