Chissà quanto li pagano i designer..

*GUIDA*: Xiaomi Redmi Note 10 (mojito), SBLOCCO BOOTLOADER E RECOVERY TWRP!

Trovare l’immagine adatta per questo smartphone è stato complicatissimo. Xiaomi e Redmi sfornano troppi, troppi telefoni. Comunque.

Vediamo come sbloccare il bootloader ed installare una bella recovery TWRP su Xiaomi Redmi Note 10 (mojito)! (scusate, il nome in codice mi fa troppo ridere)

1: Sblocchiamo il bootloader su Xiaomi Redmi Note 10!

Per fare il root ed installare una recovery TWRP sullo Xiaomi Redmi Note 10 abbiamo intanto bisogno di sbloccare il bootloader. Xiaomi ha questa prassi che lo sblocco richiede diversi giorni per essere autorizzato a livello server, quindi….prima iniziate, meglio è!

Procediamo in ordine.

Vi ricordo che la garanzia muore col ROOT, quindi….beh, ricordatevelo!

  • Fate un backup dei vostri dati perché potreste perderli!
  • Abilita le Opzioni sviluppatore: vai alle impostazioni del dispositivo, scorri verso il basso e tocca “Informazioni sul telefono“, quindi tocca “Numero build” più volte fino all’attivazione delle “Opzioni sviluppatore” (di solito sono 7 tocchi consecutivi);
  • Vai su Impostazioni e seleziona “Opzioni Sviluppatore“. Ora trova le opzioni “Sblocco OEM” e “Debug USB” e abilitale.

2: Collegare l’account Xiaomi del telefono (Si, Xiaomi richiede sta roba)

Per sbloccare il bootloader sul tuo Xiaomi Redmi Note 10 è prima necessario vincolare il tuo account Mi al telefono. Questo può essere facilmente fatto tramite il menu Stato sblocco Mi situato nelle Opzioni sviluppatore. Segui i passaggi seguenti per vincolare il tuo account Mi al tuo smartphone:

  • Assicurati di avere un account Mi. Se non ne hai uno, può essere facilmente creato visitando la pagina ufficiale.
  • Devi inserire la scheda SIM con lo stesso numero che hai utilizzato per creare l’account Mi.
  • Ora, devi utilizzare la connessione internet del tuo cellulare e disconnetterti dalla rete WiFi per il processo successivo.
  • Quindi, vai su Impostazioni >> Impostazioni aggiuntive >> Opzioni sviluppatore >> Aggiungi account e dispositivo e accedi con il tuo account.
  • Ti verrà mostrato un messaggio a comparsa che dichiara “Aggiunto con successo. L’account Mi è associato a questo dispositivo ora.”
  • Ecco fatto!

Nota che non dovresti cercare di vincolare il tuo account più volte per evitare di essere temporaneamente bloccato da Mi.

3: Sblocco bootloader su Xiaomi Redmi Note 10!

  • Andate su questo sito e seguite i passaggi per lo sblocco del bootloader.
La homepage del sito di sblocco. In inglese purtroppo.

4: ROOT e Recovery su Xiaomi Redmi Note 10!

Ora passiamo alla parte divertente.

  • Scaricate la TWRP recovery da qui;
  • Scaricate SDK platform tool da qui (premete su “Download Android SDK Platform-Tools“) ed estraete tutto questo (sia il contenuto di platform tools che la recovery) dentro C–>ADB (create la cartella ADB e ficcate tutto dentro). Per convenienza, rinominate la recovery dal suo nome attuale a recovery.img (o ricotta.img se preferite);
  • fatto ciò, aprite un terminale in quel percorso, o copiate il file cmd.exe che si trova su C–>Windows–>System32–>cmd.exe, oppure semplicemente tenete premuto SHIFT e date un colpo di click destro del mouse in uno spazio vuoto di quella cartella, comparirà la scritta “Apri finestra di terminale qui”:
Aprite la finestra di comando (cmd.exe). Esempio generico.
  • collegate lo smartphone al computer in modalità fastboot e, dentro al terminale, date il seguente comando:
fastboot device (oppure) fastboot devices

comparirà una stringa alfanumerica se il telefono viene riconosciuto correttamente;

  • date ora il seguente comando per installare la recovery TWRP recovery su Xiaomi Redmi Note 10:
fastboot boot twrp.img
  • Si avvierà la recovery TWRP. Ora vai su Avanzate > Flash Current TWRP
  • Fatto! La TWRP è installata! Avete finito! 😀
Esempio di recovery TWRP.

Per il ROOT, non dovete fare altro che scaricare Magisk da qui e installarlo da TWRP. Fatto!

Riguardo a: Salvo Cirmi (Tux1)

Un pinguino intraprendente che dopo diversi anni di "servizio" online (e soprattutto delle guide) ha acquisito conoscenze non di poco conto sui settori Android, Linux e Windows. Le mie specialità sono il modding e le review. Nel tempo libero (che è raro trovare) suono il piano, mi diverto effettuando modding e provando distribuzioni Linux, BSD ed altre.

Guarda anche..

Azione richiesta: la tua app non è conforme alle norme di Google Play – SOLUZIONE!

Da alcune settimane, Google Play Console rompe un po’ i maro…riguardo alle app, informandoci che …