I giovani non vogliono pubblicità su YouTube? Si vergognino.

Vi presento la mia unpopular opinion, quella di un giovane non più tanto giovane, ma nemmeno tanto vecchio.

Partiamo da due presupposti (che eviteranno tanti commenti complottisti): attualmente NON monetizzo sul canale YouTube e non mi definirei un “boomer” (dato che appartengo più alla generazione che sta a cavallo tra quella e la successiva, che non mi sembra abbia un nome).

Sono uno che crede di vedere le cose con totale sincerità e schiettezza. E chi si lamenta della pubblicità su YouTube mi fa ridere. Vi spiego perché.

Ma partiamo dalle origini, perché senza una conoscenza completa del contesto, non ci capireste nulla.

AdBlocks: un amore morboso.

Partiamo spiegandovi come nascono i siti con pubblicità eccessive e noiose:

  1. Il sito (non importa quale: YouTube, un blog ecc.) nasce inserendo delle pubblicità NON fastidiose ed in quantità MINIME, garantendovi una esperienza piacevole e senza pop-up, roba varia;
  2. TU (come te, milioni), per non vedere UN SEMPLICE ANNUNCIO, installi un adblock;
  3. il sito si accorge, all’improvviso, di monetizzare di meno. Di conseguenza, per bilanciare (NON PER GUADAGNARE PIU’ DI PRIMA) aggiunge pubblicità o pop-up e misure anti-adblock.
  4. VOI vi lamentate.

Questa è la storia di ogni sito web con pubblicità.

Ora, dove nasce il problema? di chi è la colpa? del sito, degli adblock o vostra?

Il potere di poter fare qualcosa, vi spinge a volere altro.

La colpa è totalmente VOSTRA.

Perché?

Gli adblock nascono per ridurre o eliminare le pubblicità da quei siti che, pur non avendo una riduzione delle entrate, ne vogliono di più. O per quei siti che contengono SOLO pubblicità malevoli.

Il problema qual é: voi li avete usati per TUTTI, facendo di tutta l’erba un fascio.

Questo perché è successo: perché vi è stato messo in mano, gratuitamente, uno strumento (gli adblock) talmente potente che l’avete usato in maniera incosciente, danneggiando tutti (voi ed i siti, in questo caso, YouTube).

Non date a YouTube le colpe che appartengono a voi.

Siete talmente assuefatti dal potere degli adblock, dal potere che vi da uno strumento di rimozione TOTALE della pubblicità, che non riuscite nemmeno a guardare 15 secondi di pubblicità per usufruire del miglior servizio di streaming video gratuito al mondo senza lamentarvi.

Non è ridicolo?

Siete talmente abituati a rubare introiti gratis che anche il supporto basilare per una esperienza gratuita senza pari vi sembra un problema.

Il problema non è la pubblicità su YouTube, il problema siete voi.

Io, personalmente, continuerò a guardare con piacere (come ho sempre fatto) quegli stupidi 15 secondi, perché so che andranno a supporto delle fantastiche emozioni che i video presenti su questa fantastica piattaforma mi susciteranno.

Forse, dovreste farlo anche voi.

Perché?

Perché ci sono solo due modi in cui queste lamentele possono finire:

  1. YouTube chiude e ciao ciao creators (e le vostre lamentele di oggi saranno bei ricordi paragonati a quelli che avreste in questo modo)(la storia si ripeterebbe in maniera identica su altre eventuali piattaforme, perché la vostra mentalità non è cambiata);
  2. Cambiate mentalità e/o ve ne dimenticate.

Al solito, sono aperto a commenti ed eventuali correzioni/discussioni.

Riguardo a: Salvo Cirmi (Tux1)

Un pinguino intraprendente che dopo diversi anni di "servizio" online (e soprattutto delle guide) ha acquisito conoscenze non di poco conto sui settori Android, Linux e Windows. Le mie specialità sono il modding e le review. Nel tempo libero (che è raro trovare) suono il piano, mi diverto effettuando modding e provando distribuzioni Linux, BSD ed altre.

Guarda anche..

Sharkoon Rebel C70 RGB: Eleganza è la parola d’ordine!

Sharkoon presenta un altro case ATX, stavolta però, in grande stile: abbiamo infatti un lussuosissimo …