person playing league of legends wild rift
Photo by RODNAE Productions on Pexels.com

Il futuro dei giochi mobile: tra multipiattaforma e streaming

Il settore dei giochi mobile è in rapida evoluzione. Non sono passati poi moltissimi anni
da quando i primi titoli hanno fatto la loro comparsa sui telefoni. Ma in breve tempo si è
passati da una meccanica di base elementare, e una grafica altrettanto scarna, ad avere
tra le mani delle vere e proprie consolle altamente evolute. Ma cosa ci riserverà il futuro
in questo comparto? Scopriamolo insieme nelle prossime righe.

Gli albori dei giochi mobile

Inizialmente non si parlava di telefoni, perché i giochi mobili hanno iniziato a prendere
piede grazie a Nintendo e al suo Game Boy. Un dispositivo con un display piccolo se
raffrontato a quello dei moderni smartphone, e per di più in bianco e nero. Dal momento
del suo lancio nel 1989 il Game Boy è stato un vero e proprio successo di mercato
senza precedenti, andando a ispirare il settore della telefonia.
Dopo solo una decina di anni i giochi avevano giù subito una notevole evoluzione, e non
erano più relegati al ruolo di semplici passatempo. Ma con l’avvento dei nuovi
smartphone, Android e iOS di Apple, tutto è cambiato. Hardware sempre più
prestazionali hanno gettato le basi per trasformare dei telefoni in vere e proprie consolle
di gioco che nulla hanno da invidiare alle sorelle maggiori da “casa”.

Il futuro dei giochi mobile

Ovviamente quando si parla di smartphone si fa riferimento a un mercato decisamente
volubile, ma nell’ambito dei giochi mobile molto probabilmente in futuro si parlerà
multipiattaforma. In realtà alcuni titoli hanno già reso possibile tutto questo, consentendo
di iniziare una partita su pc, per proseguirla su smartphone e tablet o viceversa. Ma nei
prossimi anni il fenomeno crescerà.
Un altro ambito che molto probabilmente prenderà sempre più piede è quello del gioco
in streaming. È già successo su computer e su consolle, e molto probabilmente accadrà
su smartphone. Giocare in streaming, oltre che offrire la possibilità di interfacciarsi con
altri giocatori, significa anche affidare il lavoro “sporco” della gestione grafica del gioco a
un server cloud. In questo modo sarà possibile colmare quel divario, ancora presente, in
termini di prestazione tra smartphone e consolle domestiche.

Riguardo a: Salvo Cirmi (Tux1)

Un pinguino intraprendente che dopo diversi anni di "servizio" online (e soprattutto delle guide) ha acquisito conoscenze non di poco conto sui settori Android, Linux e Windows. Le mie specialità sono il modding e le review. Nel tempo libero (che è raro trovare) suono il piano, mi diverto effettuando modding e provando distribuzioni Linux, BSD ed altre.

Guarda anche..

man and woman kiss each other

Miglioramento della vita intima

La disfunzione erettile (DE), spesso definita impotenza, è una condizione che colpisce milioni di uomini …