a woman wearing a brown sweater on a phone call
Photo by Polina Tankilevitch on Pexels.com

Quali sono i fattori che influenzano maggiormente il prezzo di uno smartphone?

Lo smartphone è oramai un bene essenziale per tutti noi. Non potremmo immaginare più la nostra vita senza essere in costante comunicazione con amici e familiari, controllare lo stato del nostro conto in banca con un semplice click, leggere le email o scattare foto e video. Tutto questo, con un unico strumento. Proprio a causa della funzione essenziale che lo smartphone svolge nella nostra quotidianità, il prezzo, pur essendo un fattore determinante, non ci farà desistere dall’acquisto di un nuovo device, nel momento in cui arriverà il momento di sostituirlo per obsolescenza.

Esistono però una serie di fattori che influenzano l’andamento dei prezzi e che, se propriamente analizzati, ci permetteranno di acquistare il miglior telefono per qualità prezzo ad un costo molto più ridotto, anche rispetto ad alternative dalle prestazioni minori.

  1. I nuovi lanci sul mercato

Naturalmente, più sarà nuovo un modello, più elevato sarà il prezzo. Le più grandi case produttrici tendono ad annunciare il lancio di un nuovo modello settimane prima, descrivendone dettagliatamente le caratteristiche, anche organizzando eventi ad hoc. Ciò spinge i più inarrestabili fan del brand a svuotare le scorte dei megastore, sin dalle prime ore del mattino. I rivenditori sono ben consapevoli di tali manovre di mercato; di conseguenza, è possibile che nelle settimane immediatamente precedenti al lancio di un nuovo modello, quelli precedenti (anche solo “vecchi” di pochi mesi) vengano scontati nel prezzo, per fare spazio alle nuove scorte.

Il ciclo si ripeterà per ogni nuovo modello rilasciato, il che avviene orientativamente almeno una volta all’anno, per le più grandi case produttrici. Se ciò a cui ambisci è un telefono dalle ottime prestazioni, ma avere il device più recente in assoluto non è una tua priorità, ti consigliamo di adottare questa strategia e concentrarti sulle offerte, quando tutti gli altri saranno concentrati sui “new release”.

  1. Il marchio

Come per qualsiasi tipo di prodotto, il marchio rappresenta sempre sinonimo di qualità. Tutti noi tendiamo a fidarci maggiormente dei brand che si portano dietro una storia di successo, sia per le prestazioni che garantiscono, sia per una questione di trend del momento. I giganti della tecnologia sono ben consapevoli di questa dinamica e di conseguenza, sono loro ad imporre i prezzi, a cui tutti gli altri operatori del mercato dovranno adattarsi.

Per fare il loro ingresso sul mercato, nuove case produttrici di smartphone dovranno, di conseguenza, puntare primariamente sulla convenienza del prezzo e sulla capacità di offrire eguali – o persino superiori – prestazioni, rispetto ai brand più noti, ma a prezzi molto più ridotti.

  1. La memoria del dispositivo

Spesso, lo stesso smartphone è offerto in fasce di prezzo differenti, a seconda della memoria interna dello specifico device, che è espressa in gigabyte, in un quantitativo normalmente variabile tra i 32 ed i 264. Maggiore sarà il numero di gigabyte, maggiore sarà la memoria interna e conseguentemente, maggiore sarà il prezzo. La scelta del device giusto per te dipenderà ovviamente da come utilizzerai il tuo smartphone: se non sei solito scaricare molte applicazioni, una via di mezzo dei 64 gb sarà più che sufficiente. Diversamente invece, se intendi utilizzarlo per giocare a giochi online o salvare musica.

La maggior parte degli smartphone offre però la possibilità di espandere la memoria, tramite un’apposita memory card SD, da doversi acquistare separatamente, per poche decine di euro.

  1. Le prestazioni aggiuntive

Nessuno utilizza più un telefono solo per telefonare. Perciò, quando acquistiamo uno smartphone, tendiamo sempre a preferire quello che possa offrirci sempre più funzionalità, come la possibilità di scattare fotografie di una qualità comparabile a quella di un apparecchio professionale. La fotocamera è uno dei fattori primari che inficia sul prezzo di uno smartphone e ciò non è solo determinato solo dal quantitativo dei megapixel, ma anche dalla velocità dello scatto e dalla messa a fuoco. I modelli più costosi arrivano ad avere fino a 4 sensori, posizionati sia sulla parte anteriore che su quella posteriore.

Di conseguenza, se non sei un amante dei selfie o delle foto panoramiche, potrebbe non valere la pena pagare un prezzo più elevato, per avere prestazioni da fotocamera digitale. Investi piuttosto su altri fattori, come la RAM, la robustezza dei materiali, il sistema operativo o la presenza di sensori per il riconoscimento biometrico di viso ed impronte digitali. Tutti elementi che, al di là delle preferenze, fanno sempre la differenza in uno smartphone di qualità.

Riguardo a: Salvo Cirmi (Tux1)

Un pinguino intraprendente che dopo diversi anni di "servizio" online (e soprattutto delle guide) ha acquisito conoscenze non di poco conto sui settori Android, Linux e Windows. Le mie specialità sono il modding e le review. Nel tempo libero (che è raro trovare) suono il piano, mi diverto effettuando modding e provando distribuzioni Linux, BSD ed altre.

Guarda anche..

multicolored soccer ball on green field

Quote, migliori bomber, statistiche e curiosità sul gran finale del campionato di Serie A 2023 – 2024

Ogni tifoso e appassionato è impegnato a guardare i match di Serie A in tv …

Lascia un commento