Una mia “guida” che risale a diversi mesi fa, ma che vi farà sicuramente riflettere. Godetevela.

Whats’App è l’app di messaggistica più diffusa al momento, almeno in Europa. Se andiamo in Asia la situazione cambia, ma concentriamoci su Italia e “dintorni”. Quest’app è sicuramente ben sviluppata, ma è davvero la migliore in circolazione? Purtroppo ha diverse e gravissime carenze, che sistemare non sarebbe poi un impresa da giganti, ma sembra che agli sviluppatori non interessi. Andiamole a vedere!

1. Backup senza alcun senso

WhatApp ha la funzione di backup automatico. Ottima cosa, no? Tuttavia, il backup si effettua solo alle 4 di mattina. Ma a quell’orario chi è sveglio? Quasi nessuno. Di conseguenza, se non vi ricordate di effettuare manualmente dalle impostazioni il backup, non avrete nessuna copia delle conversazioni. Sarebbe stata un’ottima soluzione quella adottata da Telegram, che salva tutto online.

Inoltre, ho purtroppo constatato che le chat non vengono sempre salvate correttamente e, alla fine, perderete le vostre vecchie chat, a prescindere dal backup.

2. Avete due dispositivi? Mi dispiace

WhatsApp purtroppo non permette di usare due device in contemporanea. Cosa completamente assurda, dato che capita spesso di cambiare, magari per un motivo qualsiasi, il mezzo con cui inviare messaggi. Telegram lo permette.

3. WhatsApp su tablet: c’è o non c’è?

Ci sono tanti metodi per avere WhatsApp su un tablet ma, nativamente, non è supportata sui tablet. Grave e strana pecca. Certo, sarebbe possibile usare il client Web dal browser del tab ma…..lasciamo stare.

4. Quantità di file e tipologia

C’è un limite, molto limitativo, sull’invio di file e sulla loro tipologia. E’ possibile inviare foto, video, contatti, posizioni, audio e….basta, Qualsiasi altro file non è supportato. Credo che il limite dei video sia di 25 mega o giù di lì.

5. Aggiornamenti

La lista completa dei changelog la trovate quì ma….cos’è cambiato con tutti questi aggiornamenti? Rilasciano 30 versioni per dei bugfix…?

Alternative?

Provate Telegram e fatemi sapere.