Home / Linux / Le 5 migliori distribuzioni Linux per principianti!
Voi, se siete finiti in questo articolo.

Le 5 migliori distribuzioni Linux per principianti!

Spesso ci si approccia per la prima volta al mondo Linux e si hanno davanti centinaia di distribuzioni diverse, dai nomi principali e più “importanti” e supportati, a quelli meno conosciuti ma graficamente appaganti. La domanda è semplice: quale scegliere?

Se esistono oltre 400 distribuzioni, non potete certo mettervi a provarle tutte, ma nemmeno la metà. Di conseguenza, se siete dei nuovi arrivati sul mondo Linux, seguite questa guida che vi indirizzerà alle 6 distribuzioni Linux più adatte ai principianti.

Alcune premesse / Info Importanti 

Prima di iniziare è bene fare alcune precisazioni ed introdurre delle premesse (o potreste non capire cosa sto per scrivere o non saper provare le distro).

  • Per provare una distro Linux, dovete prima creare un supporto avviabile. Un consiglio? Prendete una chiavetta USB, da almeno 4 GB (in rarissime eccezioni, ve ne servirà una da 8GB) e, con un programmino come Rufus (anche qui il programma può cambiare, ma per molte va bene questo) inseritela nella chiavetta e poi sul PC, selezionando dal BIOS di farla partire prima dell’Hard Disk/SSD;
  • La maggior parte delle distro Linux hanno l’opzione “Live“: ciò significa che potrete provarle senza bisogno di installarle. Si! avete capito bene! potete provare un sistema operativo senza bisogno di installarlo, in tutto e per tutto;
  • Le distro Linux, in genere, dispongono di una parte grafica che può cambiare. Questa parte grafica (che non influenza solo quella) si chiama Desktop Environment e verranno citati nell’articolo a seguire. Sentirete nomi come GNOME, MATE, Cinnamon ecc. Sono semplicemente vesti grafiche della distro e spesso, la maggior parte delle distribuzioni, includono varie versioni con varie grafiche tra cui scegliere al momento del Download. Quindi, è possibile che se provate una distro e non vi piace graficamente, probabilmente ne esiste un’altra edizione con una grafica totalmente diversa che probabilmente amerete;
  • Linux, a causa della sua enorme vastità di configurazioni/versioni differenti, mi piace definirlo come un MAC OS su un computer Apple: dovete provarne tante edizioni prima di trovare quella che meglio gira e meglio si adatta al vostro computer. Si, è una rottura: ma una volta trovata quella ideale, sarà un amore duraturo ed indimenticabile. Un esempio? Sul mio vecchio preassemblato, l’unica distribuzione che girava in maniera INCREDIBILMENTE bene era Ubuntu 10.04/11.10 (versioni antiquate ormai, dimenticatele), girava in una impressionante, sembrava un computer molto più potente di quello che era in realtà, tutte le altre giravano piuttosto male in confronto a quella. Il consiglio? Provate più distro; provare per credere!

Ubuntu

Non può non essere citata al primo posto la distribuzione creata da Canonical, che vanta un supporto enorme e veloce (testato personalmente diverse volte) sul Forum ufficiale di Ubuntu, un enorme quantità di software disponibile e facilmente installabile dal Software Center, procedure guidate per qualsiasi cosa ed una certa semplicità d’uso: insomma, un concentrato di elementi che difficilmente disorienteranno un nuovo arrivato (l’immagine sotto è in inglese, ma ovviamente il sistema sarà in Italiano, è solo come riferimento).

Ubuntu 16.04.

Il sistema offre GNOME 3 come Desktop Environment e dovrebbe piacervi particolarmente.

Vi state chiedendo come installarlo? Nulla di più semplice: mettetelo in una pen-drive (magari con un programmino come Rufus), inseritelo sul PC selezionando la pen-drive come dispositivo d’avvio primario e vi ritroverete davanti le opzioni per provarlo senza installarlo e per installarlo.

Nel caso voleste installarlo, avrete davanti una procedura guidata che vi chiederà come installarlo, non avrete nessun tipo di problema. Altre info sulla distribuzione di seguito (homepage della distro qui):

Ubuntu

Linux Mint (Cinnamon o MATE)

Linux Mint si è dimostrata in grado di entrare nel cuore di moltissimi utenti Linux, arrivando ai primi posti nelle classifiche di utilizzo e di download. Il perché è semplice: è elegante, completo, ha un supporto software molto esteso ed ha una serie di elementi che lo rendono facile da utilizzare e molto familiare a coloro abituati ad utilizzare Windows 7/10.

La barra dei menù è in basso a sinistra, con icone simili a quelle di Windows e vi troverete molto facilitati sia nell’installazione che nell’utilizzo quotidiano. La distro è molto supportata ed è disponibile in diverse vesti grafiche, quella seguente è CINNAMON.

Trovate la distro qui.

Linux Mint 18 Cinnamon

altre info sulla distro di seguito:

Linux Mint

Zorin OS

Beh, se non riuscite completamente a dimenticare Windows, ecco la distro che fa per voi. Zorin OS non è altro che una distribuzione nata per fornire, ai nuovi arrivati, un OS in grado di farvi trovare completamente a casa, come se foste su Windows.

La più grande particolarità del sistema probabilmente risiede nel Zorin Look Changer, che permette di cambiare rapidamente interfaccia (molto simili a quelle finali) tra Windows 2000, Windows XP, Windows 7 o anche MAC OS.

Zorin!

altre info sulla distro qui o direttamente al mio riepilogo:

Zorin OS

Elementary OS

Elementary è quel tipo di distribuzione talmente semplice da usare che…mi sono trovato male. Sono il tipo che vuole poter personalizzare il proprio sistema operativo come meglio preferisce, ma Elementary è veramente troppo orientata ai nuovi arrivati: è un sistema pronto e pre-configurato, che dice alla propria utenza: usatemi così come sono, avanti!

elementary OS 0.4 “Loki” Pantheon

qui la parte grafica si chiama Pantheon, che non è altro che uno GNOME 3 modificato. Include molto software pre-installato, in maniera tale da avere tutto pronto. E’ una distro perfetta se siete nuovi nel mondo Linux, ed è graficamente “hot”. Vi consiglio proprio di provarla.

Homepage (piccolo consiglio: per scaricarla gratuitamente, inserite 0 come importo di donazione). Riepilogo completo:

elementary OS

Manjaro Linux

Manjaro è quel tipo di distribuzione che se non fosse per l’enorme lavoro svolto dagli sviluppatori per renderla facile da usare e bella da vedere, sarebbe davvero complicato usarla (o comunque assolutamente inadatta per i nuovi arrivati).

L’OS ha come base Arch Linux, una distribuzione molto potente e leggera (ma solitamente molto complicata da utilizzare e configurare), ma contiene tutte le procedura guidate che vi servono ed è particolarmente User-Friendly: niente sbattimenti quindi.

Manjaro 16.08 “Ellada”.

Altre info qui o di seguito:

Manjaro Linux

Riguardo a: Salvo Cirmi (Tux1)

Un pinguino intraprendente che dopo diversi anni di "servizio" online (e soprattutto delle guide) ha acquisito conoscenze non di poco conto sui settori Android, Linux e Windows. Le mie specialità sono il modding e le review. Nel tempo libero (che è raro trovare) suono il piano, mi diverto effettuando modding e provando distribuzioni Linux, BSD ed altre.

Guarda anche..

Audio intermittente/gracchiante su Ubuntu? Risolviamo subito!

Sapete, PulseAudio è un server audio davvero completo, complesso e professionale ma…uno dei più grandi …