Mark Shuttleworth.

Ah, da quanto, da quanto tempo aspettavo (aspettavamo) questo momento! Dopo anni di tirannia da parte di un DE che la maggioranza degli utenti, me compreso, ha letteralmente odiato, ecco che Mark fa dietro front e dice: GNOME torna all’attacco.

Ubuntu 18.04 LTS userà GNOME come desktop environment di default (Unity addio).

Il Link del post in cui Mark annuncia la liberazione?

Tutto qui. Nel post, troverete Mark Shuttleworth annunciare la fine dell’utilizzo di Unity 8 sulle ultime edizioni di Ubuntu, in particolare Ubuntu 18.04, dove Canonical smetterà completamente di investire. Di seguito le parole di Mark:

Vi scrivo per informarvi che cesserà il nostro sforzo per quanto riguarda Unity, phone&convergene shell. Il desktop environment predefinito da Ubuntu 18.04 sarà GNOME” queste le parole di Shuttleworth.

Personalmente è stata una scelta molto difficile soprattutto per quanto credevo nel concetto di convergenza. Questa mossa è dettata anche e soprattutto da motivi commerciali. Vogliamo investire nelle aree che contribuiscono alla crescita dell’azienda. Ubuntu, server, BM, l’infrastruttura cloud (OpenStack, Kubernetes) e (MAAS, LXD, Juju, BootStack) oltre all’IoT.” ha continuato Shuttleworth.

Unity 8 era finalmente una release decente..

Assolutamente d’accordo. Tuttavia…GNOME era decisamente meglio. Secondo il mio punto di vista. La notizia manderà in coma tutti i fan di Unity e non nascondo che non fosse poi male come DE, ma la scelta non facile da parte di Mark è dovuta anche a motivi commerciali piuttosto evidenti ed importanti.