Dal miglioramento della memoria al problem solving: ecco i benefici del gaming

Non tutti conoscono i benefici dei videogiochi. Secondo uno studio recente, due ore di gaming equivalgono a una sequenza di ben 1000 addominali. Ma quanto c’è di vero in questa ricerca? E, soprattutto, può essere un modo alternativo per mantenersi in forma? Ecco le risposte nelle prossime righe.

Benefici del gaming e scienza

L’aumento dell’interesse verso il settore ha spinto alcuni gruppi di ricerca a compiere delle indagini. Prendendo come riferimento un campione di 50 soggetti e una sessione di due ore di gioco, è stato registrato un consumo medio di 420 Kcal per gli uomini e di 472 Kcal per le donne.

Questi risultati, riconducibili a un aumento della frequenza cardiaca e della sudorazione, hanno avuto conferma da uno studio della QUT (Queensland University of Technology). Gli appassionati di gaming avrebbero il 21% di probabilità in più di mantenere il peso ideale, rispetto agli altri.

Naturalmente, vale anche l’inverso: chi si allena è più performante con i videogiochi. I benefici si estendono alle funzionalità cognitive, come la reattività agli stimoli, la memoria, la concentrazione e il coordinamento mani-occhi. Inoltre giocando si affinano il pensiero strategico, le capacità di analisi e di problem solving.

Tuttavia, per quanto efficace, il gaming non potrà mai prendere il posto di uno stile di vita sano. Alimentazione corretta, idratazione adeguata e attività fisica regolare sono, insieme al riposo, i capisaldi del benessere psico-fisico e del peso forma.

Sparatutto, MMO e non solo: il boom dei videogiochi online

Non tutti i videogame inoltre consentono di sviluppare le stesse capacità. Per dare una marcia in più a quelle già citate, occorre fare una scelta intelligente tra i giochi disponibili e i siti web più sicuri per accedervi. Uno dei settori con trend in salita anche per il 2022 è quello delle piattaforme in rete.

Sono diverse le tipologie di videogioco che hanno letteralmente spopolato negli ultimi anni, a partire dai “sparatutto”. Questo mercato sta vivendo un boom incrollabile e si prevede un tasso annuo di crescita del 13,24% per il periodo 2022-2028.

Un altro settore molto cresciuto è quello dei casinò online. Nel 2021 il mercato ha segnato un aumento del 6% rispetto all’anno precedente, con un totale di spesa pari a 1,4 miliardi di euro circa, un aumento intorno al 45% rispetto agli anni precedenti. Ma anche per il 2022 le speranze sono positive: secondo le previsioni, entro la fine dell’anno, l’intera industria del gioco online potrebbe arrivare a raggiungere una cifra di 565 miliardi di dollari.

Infine, un ultimo settore che ha conosciuto una grande crescita negli ultimi tempi è quello degli MMO, i “Massive Multiplayer Online” – giochi di ruolo svolti contemporaneamente da più persone online – per cui si prevede un tasso di crescita annuo del 9,45% nel periodo 2021-2026.

Alcuni consigli per giocare in sicurezza

L’utilizzo dei siti dedicati al gaming era già diffuso prima della pandemia, ma nell’ultimo biennio è diventata un’abitudine radicata, per via della riduzione dei contatti sociali.

Il web, tuttavia, nasconde anche dei pericoli, e per evitare virus, malware o truffe è importante scaricare o comprare i giochi solo su siti e applicazioni certificate. Bisogna porre particolare attenzione soprattutto alle piattaforme di gambling: per non correre alcun rischio il consiglio è di giocare esclusivamente su casinò online affidabili e dotati di licenza, come quelli recensiti su infocasino.it, per esempio.

In linea generale, prima di registrarsi su una piattaforma online è indispensabile verificare alcune condizioni, quali:

  • licenza ADM
  • validità dei certificati di sicurezza
  • aggiornamenti all’antivirus
  • cambiamento regolare della password
  • recensioni.

In questo modo, l’utente potrà navigare senza rischi, divertirsi e, magari, prendersi anche qualche bella soddisfazione.

Riguardo a: Salvo Cirmi (Tux1)

Un pinguino intraprendente che dopo diversi anni di "servizio" online (e soprattutto delle guide) ha acquisito conoscenze non di poco conto sui settori Android, Linux e Windows. Le mie specialità sono il modding e le review. Nel tempo libero (che è raro trovare) suono il piano, mi diverto effettuando modding e provando distribuzioni Linux, BSD ed altre.

Guarda anche..

Cardano (ADA): il protocollo SundaeSwap diventerà DAO

Negli ultimi mesi, nonostante l’andamento ribassista del mercato crypto, ci sono stati diversi nuovi sviluppi …