InterServer Web Hosting and VPS
Che fatica sta guida! (da scrivere)

*GUIDA*: Permessi ROOT su Samsung Galaxy A21s!

Ormai, mi sembra giusto completare la serie A di Samsung (vi prego, ditemi che sono finiti!). Vi parlo ora di come avere i permessi ROOT su Samsung Galaxy A21s! (modelli SM-A217F e via dicendo, dovrebbe andar bene per tutti).

NOTINA NOTONA: Procedure come ROOT, sblocco bootloader, inserimento recovery e cambio ROM non originale, invalidano la garanzia. Ricordatevelo.

1: Il primo passo!

Per cominciare, dobbiamo sbloccare il bootloader. Senza sbloccarlo infatti, non riusciremo ad inserire il ROOT.

  • Per sbloccare il bootloader sul Samsung Galaxy A21s, andate su Impostazioni–>Info telefono e trovate la voce Numero Build. Premete 6-7 volte su questa scritta, e comparirà “Ora sei uno sviluppatore“;
  • andate ora su Opzioni Sviluppatore ed abilitate la voce Sblocco OEM e Debug USB.
Un Samsung qualsiasi per portare un esempio.
  • spegnete il telefono. Tenete ora premuti i tasti Volume Giù e Volume Su e, mentre li premete, collegate il telefono al PC tramite cavetto USB;
  • il telefono si avvierà in modalità Download;
  • tenete ora premuto il tasto volume su per sbloccare il bootloader. Il telefono si riavvierà ed il bootloader sarà sbloccato!

2: ROOT, ci sei?

Ora dobbiamo estrarre il file AP dal firmware originale del nostro telefono.

  • Scaricate il firmware originale per il vostro smartphone da qui (o da dove preferite, importa solo il codice modello combaci, poco importa se il firmware è denominato come italiano, indiano o africano, tutti i firmware sono multilingua);
  • aprite il firmware e ci troverete diversi file. Vi interessa solo quello che inizia per AP (nello specifico, “AP_[device_model_sw_ver].tar.md5”):
Giusto per capirci. Il file AP.
  • copiate questo file nella memoria del telefono ed installate, sempre sul telefono, Magisk Manager. Potete scaricarlo da qui;
  • aprite Magisk Manager e patchate il file AP (Installa–>Seleziona e patcha):
Facile
  • il file verrà patchato e verrà chiamato magisk_patched.tar. Questo file (che sarà in qualche cartella sul telefono, probabilmente su Download, cercatela), copiatelo sul PC;
  • scaricate ODIN sul PC da qui ed apritelo;
Un esempio con una vecchia versione di ODIN. Usate la nuova (quella linkata) o vi bastono.
  • premete su AP (o PDA nel caso della figura) e selezionate il file patchato (ovvero magisk_patched.tar);
  • mettete il telefono in Download Mode. Per farlo, da telefono spento, tenete premuti insieme i tasti Volume Giù e Accensione e nel frattempo collegate il telefono al PC. Lasciate i tasti appena vedete un cambiamento sullo schermo, a questo punto premete il tasto Volume Su per entrare in Modalità Download;
  • sul PC su ODIN, premete pure su Bootloader, CSC e e CP e andate a selezionare i file del firmware scaricato prima;
  • togliete la spunta da Auto Reboot (a sinistra) e premete su Start.
  • A procedura ultimate, il telefono avrà il ROOT!

3: Cosa faccio adesso?

  • Premi Accensione + Volume Giù per uscire dalla modalità download. Non appena lo schermo si spegne, premi immediatamente il tasto combinato Accensione + Volume Su per avviare il ripristino. Continua a premere il pulsante Volume Su finché non viene visualizzata la schermata di ripristino.
  • Usa i pulsanti del volume per scegliere Cancella dati / ripristino dati di fabbrica;
  • Ora scegli Reboot System e tieni premuti i pulsanti Accensione e Volume Su. Non appena viene visualizzata la schermata di avviso, rilascia tutti i pulsanti. Il tuo sistema ora si avvierà nel sistema con Magisk
  • Devi farlo ogni volta che riavvierai il dispositivo, ecco le combinazioni che devi imparare:

A. Avvio normale → Niente ROOT.

B. (Accensione + Volume Su) → Avviso Bootloader → Rilascia tutti i tasti →ROOT

C. (Accensione + Volume Su) → Avviso Bootloader → Continua a premere Volume Su → Recovery

Tutto qui! 😀

Riguardo a: Salvo Cirmi (Tux1)

Un pinguino intraprendente che dopo diversi anni di "servizio" online (e soprattutto delle guide) ha acquisito conoscenze non di poco conto sui settori Android, Linux e Windows. Le mie specialità sono il modding e le review. Nel tempo libero (che è raro trovare) suono il piano, mi diverto effettuando modding e provando distribuzioni Linux, BSD ed altre.