Un logo di rete. Carino no?

NetworkManager cercherà reti WiFi in modo molto più aggressivo!

Il gestore di reti WiFi e connessioni in generale, inserito ormai su una tonnellata di distribuzioni Linux, riceve una modifica davvero degna di nota, che farà felici chi ha un router distante dalla propria posizione o una grande dispersione di onde elettromagnetiche per fattori ignoti.

NetworkManager, grazie a questa modifica, cercherà le reti WiFi con una soglia minima di addirittura -80dBm (precedentemente era -70dBm), che ora va ad essere in linea con il default per iOS ed il codice Intel IWD per Linux. La soglia per Android, ad esempio, è di -73dBm.

Riguardo a: Salvo Cirmi (Tux1)

Un pinguino intraprendente che dopo diversi anni di "servizio" online (e soprattutto delle guide) ha acquisito conoscenze non di poco conto sui settori Android, Linux e Windows. Le mie specialità sono il modding e le review. Nel tempo libero (che è raro trovare) suono il piano, mi diverto effettuando modding e provando distribuzioni Linux, BSD ed altre.

Guarda anche..

OpenSUSE Leap 15.2 svolge il proprio sguardo all’AI

Se pensate che Fedora sia innovativa, forse vi siete dimenticati del team di OpenSUSE. Oltre …