Sharkoon TG6M RGB: Case ATX illuminato con flusso d’aria massimizzato

Sharkoon ha presentato di recente un nuovo case per PC ATX piuttosto carino. Vediamone le caratteristiche.

Ottimo flusso d’aria

Grazie al pannello frontale realizzato con una griglia, il TG6M RGB assicura di poter utilizzare i componenti a una temperatura ottimale, anche quando il sistema operativo è più sotto sforzo. Dietro al pannello frontale sono state preinstallate tre ventole a LED RGB addressable da 120 mm di diametro con punti di contatto gommati, senza viti visibili e concepite per essere modulari. Una quarta ventola dello stesso tipo consente di eliminare l’aria calda attraverso il retro del case. Come opzione aggiuntiva, è possibile installare sulla parte superiore del case, protetta da un filtro antipolvere, tre ventole extra da 120 mm o due ventole da 140 mm di diametro. I filtri antipolvere aggiuntivi posizionati sulla parte frontale e inferiore del case forniscono protezione aggiuntiva dal pulviscolo e dallo sporco.

Raffreddamento ad acqua opzionale

Come il suo precedessore, il modello TG6, il case TG6M RGB è munito di un supporto ventilatore completamente staccabile. Se lo si desidera, questa caratteristica rende molto più semplice installare un radiatore dietro al pannello frontale. È possibile installare un radiatore lungo fino a 360 millimetri e alto fino a 5,2 cm.

Concepito per deliziare i tuoi occhi con effetti luminosi d’impatto

Le ventole preinstallate da 120 mm non assicurano all’hardware installato all’interno del case solo un flusso d’aria potente, ma anche un’illuminazione vivace. Il pannello laterale in vetro, collegato al retro del case in modo discreto da viti a testa zigrinata, attira l’attenzione sull’hardware scelto dal proprietario del PC. Per personalizzare la presentazione delle proprie componenti, come accade sempre nei case per PC di Sharkoon, abbiamo preinstallato anche un controller RGB. Si possono collegare al controller fino a 8 elementi LED. I colori e gli effetti luminosi sono personalizzabili con il software delle schede madri compatibili, munite di pin 5V-D-coded-G o 5V-D-G. Per chi sceglie di installare una scheda madre non munita di connessioni compatibili con i LED addressable, è possibile attivare un sistema di controllo manuale. Il sistema di controllo manuale consente di navigare tra venti effetti luminosi diversi con il tasto di ripristino. Si può anche disattivare ogni dispositivo di illuminazione.

Componenti in perfetto ordine.

Il case TG6M RGB offre lo stesso spazio per installare componenti altamente performanti del suo predecessore: Schede grafiche lunghe fino a 40 cm possono trovare spazio al di sotto dell’impianto di raffreddamento della CPU, che può raggiungere altezze fino a 16,7 cm. Supporta alimentatori di 20,5 cm di lunghezza massima. Si possono installare tre periferiche di archiviazione dati da 3,5 pollici o quattro periferiche da 2,5 pollici all’interno del case, in una gabbia mobile per HDD/SSD, dietro al supporto per la scheda madre o sopra il tunnel per l’alimentatore. Nel supporto per la scheda madre sono presenti molti passacavi per tenere in ordine i cavi.

Prezzo e disponibilità.

Il TG6M RGB è disponibile ora al prezzo suggerito dal produttore di 87,90 euro. Trovate la scheda tecnica qui. Altre info qui.

Riguardo a: Salvo Cirmi (Tux1)

Un pinguino intraprendente che dopo diversi anni di "servizio" online (e soprattutto delle guide) ha acquisito conoscenze non di poco conto sui settori Android, Linux e Windows. Le mie specialità sono il modding e le review. Nel tempo libero (che è raro trovare) suono il piano, mi diverto effettuando modding e provando distribuzioni Linux, BSD ed altre.