Ho diversissime volte affrontato l’argomento “app da hacker” o, più comunemente e legalmente “app usate per il ripristino password dei nostri router WiFi”. Questa volta però vado oltre, illustrandovi le applicazioni da PRO, usate dai professionisti non alle primissime armi.

Anche questa mia antica perla revisionata e pronta all’uso!

ATTENZIONE: Non mi assumo nessuna responsabilità sull’utilizzo improprio di questi programmi. La mia illustrazione ha solo scopo informativo e/o di ripristino password. Qualsiasi utilizzo non legale è ovviamente punibile legalmente.

Quali sono queste magnificenti app?

Qualcuna di questa, come Aircrak ve l’avevo già proposta. Mancavano però all’appello le altre nove. Ricapitolo quindi le 10 APP da pro per effettuare un corretto Hacking Wi-Fi.

1. Aircrack

Aircrack rappresenta sicuramente uno degli strumenti più semplici da utilizzare, a causa anche della sua GUI (raramente hanno delle interfacce belle e chiare questo tipo di programmi). Aircrack cracca reti con protocolli 802.11 WPA-PSK e WEP che può anche recuperare chiavi. L’attacco di tipo WEP, usa l’attacco PTW e in caso anche un dizionario di password. Sicuramente da provare.

Un AirCrack che ha appena trovato la password di una rete!

2. Kismet

Kismet è utilizzato come individuatore di reti, sniffando i canali  802.11 a/b/g/n. Funziona su Linux, BSD, OSX e Windows. Riesce a trovare anche le reti nascoste senza problemi. Da avere.

3. Airsnort

Un’altro magnifico programma dotato anch’esso di interfaccia grafica (GUI). Decripta reti WEP su reti Wi-Fi 802.11b. Funziona su Windows e Linux ma purtroppo da tempo non viene rilasciato un aggiornamento.

AirSnort in pieno utilizzo!

4. Cain e Abel

Probabilmente il miglior sniffer di password della rete. Recupera password sniffando la rete, cracckando password codificato usando un dizionario, brute-force e attacchi di tipo crittoanalisi. Recupera anche le password dei router analizzando i protocolli WI-Fi dello stesso.

5. WireShark

WireShark, molto famoso, è un analizzatore di pacchetti Open-Source. Cattura dati da Ethernet, IEEE 802.11, ATM, Bluetooth, USB e molti altri. Super multipiattaforma, supporta Linux, Windows, OSX, Solaries, FreeBSD e molti altri.

WireShark durante uno “sniffing”.

6. CommView for Wi-Fi

Un altro analizzatore di pacchetti Wi-Fi e Newtwork Monitor. Funziona su reti 802.11 a/b/g/n/ac e  su Windows 7/8/8.1/10 (32 e 64 bit). Cerca stazioni Wi-Fi e Access Point. La sua utilità? Mostra molto chiaramente indirizzo IP, porte, sessioni e molto altro.

7. Airjack

Airjack è un driver per device (collezione di driver per device) che, lavorando su reti 802.11(a/b/g), inserisce e riceve immagini RAW. Molto, molto utile.

8. inSSIDer

Un tool che mostra, con un’interfaccia veramente piacevole e pulita, oltre che ben organizzata, tutte le reti hotspot presenti, mostrandone l’indirizzo MAC (non il PC), codifica, forza del segnale e altro. Costa 19.99$ e, per i meno abituati alla riga di comando, li vale tutti.

InSSIDer 2.1 in azione.

9. WepAttack

Un tool Open-Source per Linux per le chiavi WEP 802.11. Classico funzionamento a dizionario. Assicuratevi di averne uno ben fornito. Otterrete vittoria.

10. NetStumbler

Chiamato anche Network Stumbler, funziona su Windows e trova LAN Wireless su reti 802.11 b/a/g. Esiste anche una piccola versione, chiamata MiniStumbler.

NOTA: Non vi fornisco i link al Download perché alcuni potrebbero contenere virus. Cercate su Google e fate attenzione. Se siete su Linux, BSD ecc, preoccupatevi meno.