Home / Linux / Fedora / Gli sviluppatori di Fedora si chiedono quale sia il miglior Scheduler I/O
Uno sfondo di Fedora. Carino dai.

Gli sviluppatori di Fedora si chiedono quale sia il miglior Scheduler I/O

Ok. Ci risiamo con i quesiti del team della distro Linux Fedora, sempre una spanna avanti, sempre molto attivi. Stavolta il quesito è: qual’è il miglior scheduler I/O per Linux? Rispondere alla domanda non è facile e, diversi sviluppatori, lo fanno chiaramente notare nelle risposte al topic. Ma approfondiamo.

Con il meccanismo di accodamento I/O multi-queue (BLK-MQ) che si sta stabilizzando e che presto sarà di default quando il codice I/O legacy sarà rimosso col prossimo rilascio del Kernel Linux, gli sviluppatori hanno ben pensato di testare diversi scheduler per capire quale sia il più adatto.

Purtroppo però, la discussione va avanti da tempo e sembra non dare ragione a qualcuno in particolare, visto che giustamente una delle prime risposte è stata la seguente (riassunta):

Il tipo di Scheduler I/O da utilizzare dipende dalle proprie necessità, come:

  • le proprietà dello storage;
  • il tipo di lavoro da fare;
  • le funzionalità richieste.

e su questa risposta parte un vero applauso da parte mia. La risposta più sensata del topic. Vedremo cosa faranno gli sviluppatori di Fedora in proposito.

Riguardo a: Salvo Cirmi (Tux1)

Un pinguino intraprendente che dopo diversi anni di "servizio" online (e soprattutto delle guide) ha acquisito conoscenze non di poco conto sui settori Android, Linux e Windows. Le mie specialità sono il modding e le review. Nel tempo libero (che è raro trovare) suono il piano, mi diverto effettuando modding e provando distribuzioni Linux, BSD ed altre.

Guarda anche..

CrossOver 18.5 rilasciato: Wine 4.0 è la base!

Spesso vi parlo di WINE, il non emulatore per Linux, Mac OS e Solaris (forse …