*GUIDA*: Permessi Root su Asus Fonepad 7!

Tablet con Intel al suo interno e pannello IPS da 7″ pollici. Cosa chiedere di più per il suo basso prezzo di mercato? E dire che non mi aspettavo che Intel si facesse tanta strada sui dispositivi mobili. Peccato solo per la scarsa compatibilità con le applicazioni causa istruzioni CPU Intel.

Vediamo come effettuare i permessi ROOT su Asus Fonepad 7 (modello FE170CG).

NOTA: La garanzia potrebbe essere annullata con la seguente guida. Contattare il produttore per ulteriori informazioni in merito.

1: Scarichiamo i file necessari per il Root di Asus Fonepad 7

A) Scaricate RootZenFone da qui;

B)Abilitate Debug USB da Impostazioni –>Informazioni Telefono –>Premete 7 volte su “Build Android” per sbloccare Opzioni Sviluppatore (nel caso un cui non siano già sbloccati);

C) Caricate la batteria dal 50% in su.

Metodo 1: App da tablet

2: Otteniamo i permessi ROOT su Fonepad 7!

A) Sul telefono, installate l’app RootZenFone scaricato prima. Si aprirà un app simile:

RootZenFone

B) Selezionate una delle due opzioni. Nel caso in cui una non risulti, provate l’altra. Premete su “Ok I Know, please root !” e andate avanti. Dopo pochi minuti i permessi root saranno abilitati. Riavviate e testate per averne la certezza.

Metodo 2: Flash da recovery

1 Scaricate SuperSU (file root) da qui e copialo nella memoria del tablet;

2: Scaricate la recovery temporanea da qui ed estraete tutto su PC ed esegui il file “launcher.bat” col tablet collegato al PC e il Debug USB attivo;

3: Spunteranno diverse scritte. Scrivete “ACCEPT” (senza virgolette) nella schermata che vi troverete davanti e date invio, dopo selezionate il numero 5 (CWM), scrivete “T2” e date invio;

4: Dopo qualche secondo, il tablet si riavvierà in una recovery CWM temporanea. Selezionate in recovery “install zip from sdcard” e selezionate il file SuperSU che avete precedentemente copiato. Fatto ciò, riavviate il tablet ed avraete i permessi ROOT!

Per questa guida è tutto, alla prossima amici 😀

Riguardo a: Salvo Cirmi (Tux1)

Un pinguino intraprendente che dopo diversi anni di "servizio" online (e soprattutto delle guide) ha acquisito conoscenze non di poco conto sui settori Android, Linux e Windows. Le mie specialità sono il modding e le review. Nel tempo libero (che è raro trovare) suono il piano, mi diverto effettuando modding e provando distribuzioni Linux, BSD ed altre.

Guarda anche..

Amazon: Come sono i prodotti “Usati”?

Amazon offre spesso e volentieri le opzioni “Usate” degli articoli in vendita. Come sono? Dovreste …

13 commenti

  1. Ciao mi spiace ma questa guida non serve, nemmeno appaiono le opzioni quando apro l’app…

  2. Save, che versione di sistema ha? Prova anche questa versione più aggiornata: http://www.mediafire.com/file/z4bkvif6pp5ivq3/RootZENFONE1.5R.apk

  3. Ciao, grazie che mi hai risposto, provo con il link che mi hai dato, il sistema è questo: asus K012 (Build: LRX21V.WW_fonepad_S-12.8.1.38-20150924) Android 5.0, è un tablet Asus fonepad FE170CG quad core basato su intel atom.

  4. Provato anche con la versione aggiornata, non funziona, dice che “this is zenfone only”… ho provato con molti programmi anche da pc con il debug usb abilitato, alcuni programmi addirittura dicono che il robot è stato fatto ma in realtà non cambia nulla, grazie cmq.

  5. Ok ti propongo un altro metodo, che stavolta dovrebbe funzionare ma è leggermente più complesso. Ti serve il PC.

    1 Scarica SuperSU (file root) da qui: https://mega.nz/#!ps4hnYSA!aeorA-p65Qa4Ep-SeqkMwluFUMOxWX0b8KOxbsT18Qc
    e copialo nella memoria del tablet;

    2: Scarica la recovery temporanea da qui: https://mega.nz/#!MkQkmJQL!gGuFRke4h9Nhp-YpKXImW4F8oixm4fmlbcpZkJbi0ls
    estrai tutto su PC ed esegui il file “launcher.bat” col tablet collegato al PC e il Debug USB attivo;

    3: Spunteranno diverse scritte. Scrivi “ACCEPT” (senza virgolette) nella schermata che ti trovi davanti e da invio, dopo seleziona il numero 5 (CWM) e scrivi “T2” e dai invio;

    4: Dopo qualche secondo, il tablet si riavvierà in una recovery CWM temporanea. Seleziona in recovery “install zip from sdcard”
    e seleziona il file SuperSU che hai precedentemente copiato. Fatto ciò, riavvia il telefono ed avrai i permessi ROOT!

  6. Tranquillo, con me una soluzione si trova sempre, segui la guida che ti ho appena scritto 😉

  7. Ciao, nel recovery non esiste “install zip from sdcard”, solo recovery mode, normal boot, turn off.

  8. La procedura parte in automatico ma dopo un po’ restituisce un errore: RESULT: FAIL(unknow OEM command)

  9. Ad essere precisi:
    copy needed files to our device
    target reported max download size of 536870912 bytes
    sending ‘/tmp/recovery.zip’ (3623 KB)…
    OKAY [ 0.711s]
    writing ‘/tmp/recovery.zip’…
    OKAY [ 0.648s]
    finished. total time: 1.359s
    target reported max download size of 536870912 bytes
    sending ‘/tmp/recovery.launcher’ (704 KB)…
    OKAY [ 0.530s]
    writing ‘/tmp/recovery.launcher’…
    OKAY [ 0.653s]
    finished. total time: 1.183s
    target reported max download size of 536870912 bytes
    sending ‘/system/bin/cp’ (349 KB)…
    OKAY [ 0.502s]
    writing ‘/system/bin/cp’…
    OKAY [ 0.642s]
    finished. total time: 1.160s

    issue fastboot oem “backup_factory” command to start cwm recovery:

    FAILED (remote: unknown OEM command)
    finished. total time: 0.328s

  10. Quello è un menù di selezione, non la recovery. Seleziona recovery mode e una volta entrato scegli l’opzione citata.

  11. Ho selezionato recovery mode, il tablet si riavvia e poi si vede il robottino di android con sotto scritto installazione ma dopo pochi si blocca e scrive: errore con il robottino android sdraiato…
    Ti ringrazio ma credo che non sia possibile avere i permessi di root su questo telefono…

  12. Ciao, ho risolto seguendo il video: https://www.youtube.com/watch?v=5yYkld-EDoI
    la procedura è come dicevi tu, ma li si capisce meglio, il video è in inglese ma è ben spiegato, grazie molte!

  13. Sono contento che tu sia riuscito a risolvere, un video sarebbe stato sicuramente più semplice, ci farò un pensierino 🙂

Lascia un commento