Home / News / HDMI 2.1 annunciato: 8K@60Hz, HDR Dinamico e frequenza d’aggiornamento variabile

HDMI 2.1 annunciato: 8K@60Hz, HDR Dinamico e frequenza d’aggiornamento variabile

Per il CES 2017, HDMI ha presentato una novità davvero eccezionale: la nuova versione dello standard della connessione video più utilizzata al mondo. Ecco quindi arrivare l’HDMI 2.1, con supporto alla risoluzione 8K@60Hz, HDR Dinamico e frequenza d’aggiornamento variabile, eARC e tanto altro ancora. Ma andiamo per ordine.

1: Risoluzioni!

L’HDMI 2.1 porta con sé una banda di dati passante di ben 48Gbps, che gli consentono di ottenere risoluzioni mai viste prima come l’8K a 60Hz, a 100Hz e 120Hz ed anche il 10K a 100 e 120Hz, questi ultimi però privi di audio sui display per PC.

il nuovo standard riesce ora a gestire segnali video fino a 16bit di profondità di colore, anche se al momento un supporto del genere in ambito casalingo non ha assolutamente senso:

2: Cavo!

Per poter utilizzare l’HDMI 2.1, al momento esiste solo un cavo apposito chiamato 48G: presenta una nuova schermatura elettromagnetica, ha una banda passante di 48Gbs ed è ancora in rame (si pensava alla fibra, ma ancora nulla da fare):

3: HDR Dinamico!

Il nuovo standard 2.1 include ora l’HDR Dinamico, ovvero la possibilità di gestire i dati di tipo HDR scena per scena, momento per momento, frame per frame. Al momento un segnale HDR10 ha una curva applicata per l’intero film, possibilmente in futuro sarà possibile variare la luminosità delle scene frame per frame, così come accade con Dolby Vision anche se quello richiede un processore aggiuntivo.

4: VRR per i videogiocatori!

HDMI 2.1 integra una particolarità per i gamer incalliti, il cosiddetto GameMode VRR: un refresh rate variabile che diminuirà salti e tearing sugli schermi grazie ad una gestione dei fotogrammi istantanea, appena vengono renderizzati dalla GPU.

5: eARC!

Per finire, non potevo non citarvi il supporto eARC (Audio Return Channel) di HDMI 2.1. Mi spiego con parole semplici: grazie ad una banda passante più elevata, sarà ora possibile anche audio ad oggetti, così come ad esempio Dolby Atmos. Un enorme vantaggio ad esempio per gli emittenti, che se trasmettono audio in Dolby Atmos non possono essere ascoltati, mentre con questa nuova edizione si.

Riguardo a: Salvo Cirmi (Tux1)

Un pinguino intraprendente che dopo diversi anni di "servizio" online (e soprattutto delle guide) ha acquisito conoscenze non di poco conto sui settori Android, Linux e Windows. Le mie specialità sono il modding e le review. Nel tempo libero (che è raro trovare) suono il piano, mi diverto effettuando modding e provando distribuzioni Linux, BSD ed altre.

Guarda anche..

Solus 4.1 rilasciata con supporto ESYNC per i giochi e cambio applicazioni!

Finalmente la distro Linux Solus vede nuovamente luce con un rilascio nuovo di zecca ed …