InterServer Web Hosting and VPS
Il logo ufficiale.

La verità fa male: X.Org Server è ormai abbandonato.

Ci sono cose che fa veramente male ammettere, soprattutto quando certe cose ti hanno accompagnato per un bel periodo di tempo della tua vita.

X.Org, bisogna ammetterlo, è ormai ufficialmente abandonware, software abbandonato, morto.

L’ultimo rilascio ufficiale è stato X.Org 1.20 nel 2018, ma l’1.21 non arriverà molto presto (oh, 2 anni eh).

Nel corso del tempo diverse persone hanno proposto diverse patch, anche importanti, ma sembra che a nessuno sia veramente importato abbastanza per rilasciare nuove versioni dell’implementazione grafica del server grafico.

Fanno pensare soprattutto le parole di questa settimana di uno sviluppatore, che dice:

La preoccupazione principale che ho è che xserver è abbandonato dal software senza nemmeno i rilasci regolari dal ramo principale. Ecco perché abbiamo dovuto inserire nella lista nera X. Senza che qualcuno si preoccupasse, penso che ci siano solo degli svantaggi in gran parte nell’abilitare le funzionalità.
Inoltre non ci sono ragioni tecniche per cui i modificatori sono legati all’impostazione atomic-modsetting, almeno finché tutto è disabilitato per impostazione predefinita.

La parte interessante è che sia Red Hat che Intel si sono interessate a portare avanti il progetto, ma sembra che da entrambe le parti non ci sia abbastanza sforzo/volontà. Che X.Org sia ufficialmente morto? Chissà.

Di sicuro, non è molto vivo.

Riguardo a: Salvo Cirmi (Tux1)

Un pinguino intraprendente che dopo diversi anni di "servizio" online (e soprattutto delle guide) ha acquisito conoscenze non di poco conto sui settori Android, Linux e Windows. Le mie specialità sono il modding e le review. Nel tempo libero (che è raro trovare) suono il piano, mi diverto effettuando modding e provando distribuzioni Linux, BSD ed altre.