Home / News / I robot per investire: il futuro è già qui
I robot sostituiranno l'uomo?

I robot per investire: il futuro è già qui

Vuoi investire ma non hai abbastanza competenze in materia? O non hai tempo né modo per farlo? Oggi una soluzione c’è e passa tramite i robot, termine che richiama alla mente suggestioni futuristiche, per certi versi romanzati, ma che qui altro non va a indicare che un software interamente automatizzato per puntare i propri soldi su asset di varia natura.

Benvenuti nel futuro, verrebbe da dire: il trading automatico è una realtà cui tantissimi utenti si rivolgono incuriositi da tale opportunità. Come cornice dalla quale partire per avere riferimenti, siamo nell’ambito del trading online, quindi nel mondo degli investimenti che si muove interamente in rete su canali multimediali. Il tutto per mezzo di apposite piattaforme che prestano il proprio software all’utente desideroso di accedere ai mercati da casa propria, senza doversi recare da un broker finanziario fisico.
Ebbene il concetto di investimento online interamente automatizzato si è andato ad arricchire implementando ulteriori funzioni al proprio interno; come proprio quella dei servizi online di consulenza finanziaria automatizzata. Un business oggi in grado di produrre numeri di un certo rilievo.

Si parla di servizi freschi e moderni che piacciono soprattutto ai più giovani, abituati oramai a gestire tutta la propria vita tramite supporti multimediali ed applicazioni apposite ed abbagliati da questa incredibile opportunità di usare una app anche per investire i propri risparmi. Quali sono i vantaggi di questo approccio?

È presto detto. Si fa riferimento soprattutto alla comodità ed al risparmio: la comodità di non doversi recare fisicamente in banca per investire e di non dover neanche avere l’incombenza di seguire flussi e grafici per controllare l’andamento dei singoli asset. Il risparmio deriva dalle commissioni, che sono come ovvio notevolmente più basse al punto che, per parlare del mercato americano, ogni anno i robot automatici tolgono circa 12 miliardi di dollari di fatturato ai broker tradizionali parlando di gestioni patrimoniali ordinarie.

I robot nel trading altro nono sono che software programmati per interagire con le piattaforme di investimento presenti in rete e che vanno poi a investire materialmente i soldi per conto dell’utente: in pratica si parla di un qualcosa che si sostituisce al trader umano.

Tutto ciò che ovviamente si deve fare, in fase preliminare, è settare le impostazioni come meglio si desidera stabilendo quanto si vuole investire, la cifra massima che si è decisi a spendere, il mercato di riferimento sul quale puntare: una volta impostate queste voci il robot agirà autonomamente inserendo gli ordini nel sistema di negoziazione e andando a gestire in automatico ogni singolo passaggio dell’investimento. Parafrasando un celebra adagio si potrebbe sostenere che il futuro è già qui; anche nel campo della finanza e degli investimenti.

Riguardo a: Salvo Cirmi (Tux1)

Un pinguino intraprendente che dopo diversi anni di "servizio" online (e soprattutto delle guide) ha acquisito conoscenze non di poco conto sui settori Android, Linux e Windows. Le mie specialità sono il modding e le review. Nel tempo libero (che è raro trovare) suono il piano, mi diverto effettuando modding e provando distribuzioni Linux, BSD ed altre.

Guarda anche..

Il Kernel Linux offrirà dei pattern programmabili per i LED!

Il controllo dei LED, soprattutto per quanto riguarda quelli con specifici pattern programmabili, ha da …