InterServer Web Hosting and VPS

Il lato oscuro di Bitcoin e come usarlo in sicurezza

Cosa accadrà al futuro di Bitcoin, noto per consumare molta energia, poiché tutti i tipi di energia diventano di alta classe e il sistema di trasporto globale dipende dall’elettricità?

Un esempio è una lettera indirizzata a un cliente da Larry Fink, CEO di BlackRock e il più grande gestore patrimoniale del mondo. Il titolo era “Revisione fondamentale delle finanze”.

Il bitcoin è anche coinvolto in riforme finanziarie fondamentali, ma ha una cattiva reputazione per il consumo di energia. Il motivo è la grande quantità di computer dedicati necessari per il mining.

Playstation power, Cile power

Come interpretare il consumo di energia di Bitcoin dipende dal punto di vista.

Ad esempio, i sostenitori di Bitcoin potrebbero puntare alla ricerca di Bitwise Asset Management secondo cui la console di gioco “PlayStation” consuma tutta la potenza della rete Bitcoin. E reinventare il denaro sarebbe un obiettivo molto più alto rispetto a una partita di calcio come FIFA 20.

D’altra parte, la generazione di Greta Thunberg rispettosa dell’ambiente pensa che Bitcoin non sia altro che un nuovo prodotto finanziario, ma piuttosto mette in dubbio il consumo di elettricità quanto il Cile, che ha 18 milioni di persone.

Tuttavia, lo shock del virus Corona ha causato a Bitcoin un declino più drammatico rispetto al mercato azionario. Il movimento successivo sembra riflettersi nella transizione dell’S & P500.

Cambiamenti climatici e investitori istituzionali

Alcune persone coinvolte in criptovalute prevedono che un’orda di investitori istituzionali affluirà nel Bitcoin per questione di tempo. Sostengono che le cose progrediranno man mano che Bitcoin diventerà più regolamentato ed emergeranno fondi negoziati in borsa quotati in Bitcoin (ETF). Per utilizzare bitcoin in modo sicuro, fai clic qui su Bitxt

“Ma è molto improbabile che gli azionisti istituzionali possano investire in attività con elevate emissioni di CO2”.

Per quanto riguarda le criptovalute, non è facile comprendere le intenzioni dei grandi buy-side (acquirenti).

Tuttavia, soggetto all’anonimato, uno dei maggiori fondi pensione americani afferma:

“Qualcosa come Bitcoin non si adatta al nostro portafoglio.”

Il mining è generalmente “verde”?

Mentre gran parte dei dati sono predittivi, circa il 75% del mining di Bitcoin è basato su energia rinnovabile.

I minatori di Bitcoin sono, per così dire, “nomadi” e si muovono alla ricerca delle fonti energetiche più economiche. Più della metà dell’estrazione avviene a Sichuan, in Cina, che vanta una grande energia idroelettrica.

Da quando è possibile trasportare le attrezzature minerarie, sono nate anche interessanti innovazioni come l’utilizzo di energia di scarto dai giacimenti petroliferi. Un esempio è l’uso del gas di combustione (gas in eccesso generato dai campi petroliferi) rilasciato nell’atmosfera o incenerito come fonte di energia.

Il gas rilasciato dal giacimento petrolifero funge da combustibile per un generatore collegato a un computer minerario. Barber afferma che sarà un investimento di capitale relativamente economico per le compagnie petrolifere, specialmente se combinato con i benefici che Bitcoin genererà in futuro.

Secondo Barber, i dati a monte verranno da Bitcoin in collaborazione con il colosso energetico Canadian Natural Resources, che ha generato oltre 21 miliardi di dollari nel 2019. Dice che sta pianificando un test di data mining.

“Il nostro lavoro sull’estrazione di Bitcoin riduce le emissioni di metano e la storia secondo cui Bitcoin non funziona affatto su ESG è un esempio di incompletezza”.

Ma Martin Wainstein del progetto Yale Open Climate, che generalmente supporta asset crittografici e tecnologia blockchain, è scettico su tali tentativi “verdi”.

“Mentre è creativo sull’uso efficiente di energia sprecata, Bitcoin è fuori mano e non funziona come inizialmente pensato”, ha detto Weinstein.

La valuta creata sulla base di questo articolo è Bitcoin.

Molti ricercatori e programmatori sono stati ispirati da questa idea, e i volontari si sono riuniti per la programmazione e nel 2009 Bitcoin verrà “rilasciato” per la prima volta.

Tuttavia, a questo punto non avevamo in programma di operare in un’economia reale. Questo editoriale funziona correttamente per testare se convalidare è andato a provare a giocare la sensazione è iniziata.

A proposito, non so nemmeno chi sia il giapponese che ha pubblicato questo articolo, Satoshi Nakamoto, è giapponese.

Sebbene ci siano alcune teorie secondo cui un determinato gruppo o gruppo non è un individuo e alcuni imprenditori australiani non lo sono, non è specificato.

Il primo affare era una pizza?

Nell’esperimento, non valeva la pena il bitcoin stesso perché stava solo scavando, inviando denaro e ripetendo i tes.

Riguardo a: Salvo Cirmi (Tux1)

Un pinguino intraprendente che dopo diversi anni di "servizio" online (e soprattutto delle guide) ha acquisito conoscenze non di poco conto sui settori Android, Linux e Windows. Le mie specialità sono il modding e le review. Nel tempo libero (che è raro trovare) suono il piano, mi diverto effettuando modding e provando distribuzioni Linux, BSD ed altre.